Coronavirus, Fontana: «C’è un rallentamento costante, ma non bisogna allentare la presa»

Coronavirus, Fontana: «C’è un rallentamento costante, ma non bisogna allentare la presa»
Corriere TV Corriere TV (Interno)

Non dobbiamo mollare la presa ma dare motivi in più per andare avanti.

Se alzassimo il piede sarebbe un disastro, si ricomincerebbe a crescere»

Il governatore della Lombardia in conferenza stampa | Ansa - CorriereTv.

Ne parlano anche altre fonti

Sulle misure restrittive diramate in ambito regionale Fontana ha ribadito che andranno avanti per dieci giorni salvo intervento del presidente del Consiglio. Sono tutti specialisti rianimatori, epidemiologi, persone qualificate che potranno sgravare il lavoro dei nostro medici», ha aggiunto Fontana. (Leggo.it)

Tutti i divieti aggiuntivi rispetto al DPCM del Governo rimangono in vigore quantomeno per 10 giorni a partire da domenica. Per i numeri siamo abbastanza in linea con i giorni precedenti, quindi questa sensazione di rallentamento della crescita forse la si può definire costante. (Pianeta Milan)

«Dopo tre mesi dell’anno non avevamo mai registrato una quantità così alta di casi di violenza» aggiunge Spezzati. «Addirittura in 9 di questi casi le donne che hanno subito i maltrattamenti hanno dovuto fare ricorso alle cure dei pronto soccorso - spiega la referente di Kore -. (La Provincia Pavese)

25 marzo 2020 a. a. a. Milano, 25 mar. Dunque, "l'ordinanza della Regione di domenica per dieci giorni è in vigore, salvo che poi venga confermata e revocata dal presidente del consiglio. (LiberoQuotidiano.it)

Se dovessimo alzare il piede, sarebbe un disastro perché ci sarebbe una crescita molto maggiore. Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha parlato poco fa in conferenza stampa sull'emergenza coronavirus: "In linea con i giorni scorsi, la sensazione anche oggi è che ci sia un rallentamento della crescita. (Milan News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti