Fisco, nella relazione del Mef sulla riscossione (scritta dalle Entrate) la proposta di cancellare…

Il Fatto Quotidiano ECONOMIA

Anche se dietro una “impresa nullatenente”, avverte Visco, spesso si nasconde un altro operatore economico che punta a sottrarsi al fisco.

È finalmente arrivata in Parlamento, in ritardo sulla tabella di marcia, l’attesa relazione del ministero dell’Economia con i criteri per riformare il sistema della riscossione.

Oltre a fissare finalmente come obiettivo diretto delle Entrate la riscossione, che dovrebbe essere appunto lo scopo fondamentale dell’amministrazione fiscale

Seconda ipotesi: discarico automatico al 31 dicembre 2023 per i crediti affidati tra 2000 e 2010, al 31 dicembre 2025 per quelli risalenti al periodo 2011-2015 e al 31 dicembre 2026 per quelli affidati tra 2016 e 2020. (Il Fatto Quotidiano)

Su altre testate

Mercoledì 28 Luglio 2021, 21:53 - Ultimo aggiornamento: 22:03. Cartelle esattoriali: un pizzico di carota, ma soprattutto molto bastone. Anche il contenzioso, osserva il governo, «ne risulterebbe semplificato: il contribuente che riceverà una cartella chiamerà in giudizio un soggetto solo» (ilmessaggero.it)

Contrasto che sarà sempre più digitalizzato e orientato alla analisi dei dati che alimentano le banche dati fiscali per cui si punta all'interoperabilità. Sono questi alcuni elementi che possono trarsi dall'atto di indirizzo predisposto dal ministero dell'economia per la politica fiscale nel triennio 2021-20231. (Italia Oggi)

Tra gli obiettivi del prossimo triennio, in ogni caso, c’è la riforma fiscale, e come dicevamo gli scopi sono due:. ridurre la pressione fiscale ;. ; mantenere la progressività dell’imposta. Le risorse che dovrebbero finanziarla verranno prese dai soldi recuperati dall’evasione. (I-Dome.com)

Italia Agenzia delle Entrate. Cartelle esattoriali, rottamazione ter e saldo e stralcio: rate da settembre Cartelle esattoriali, rottamazione ter e saldo e stralcio: rate da settembre. Stop delle cartelle ad agosto mentre le rate della rottamazione e del saldo e stralcio non pagate nel 2020 ripartiranno in agosto ma a rate: cioè si pagheranno entro il 31 luglio 2021 le rate scadute il 28 febbraio 2020 (rottamazione-ter) e 31 marzo 2020 (saldo e stralcio). (Quotidianodiragusa.it)

4 ' di lettura. Cartelle esattoriali, il governo ha deciso di adottare la linea dura contro i morosi cronici, quelli che dopo aver ottenuto la rateizzazione del debito continuano a saltare le rate. Nel frattempo, dal primo settembre, sono in arrivo milioni di cartelle esattoriali arretrate per i contribuenti italiani. (The Wam.net)

L’incrocio dei dati entro il 30 settembre. L’altra data di riferimento per il condono cartelle esattoriali è il 30 settembre 2021. Nell’attuale condono cartelle esattoriali rientrano invece anche molti crediti che sono ritenuti inesigibili (The Wam.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr