Godzilla vs Kong: la recensione senza spoiler

Godzilla vs Kong: la recensione senza spoiler
Tom's Hardware Italia CULTURA E SPETTACOLO

Godzilla vs Kong non ha paura di usare la luce e di mostrare dettagli e primi piani delle creature digitali

Kong – Skull Island prosegue con il tema della simbiosi, con un Kong più umano (d’altronde è un primate) protettore degli indigeni di Skull Island e l’avidità umana a perturbare l’equilibrio della natura.

Godzilla vs Kong è il risultato di un lavoro certosino di semplificazione: tenere tutto ciò che ha più o meno funzionato nei capitoli precedenti e ridurre al minimo le distrazioni. (Tom's Hardware Italia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Godzilla vs. Kong sembra aver preso a cuore quelle critiche. Una di queste è sicuramente il rilascio del film Godzilla vs. Kong. (Wonder Channel)

ha distribuito Godzilla vs. Kong in Canada, dove l’80% dei cinema sono ancora chiusi, anche in digitale, e ha comunicato di aver incassato circa 3 milioni di dollari dall’on-demand. Il blockbuster della Warner Bros co-prodotto dalla Legendary Entertainment ha infatti incassato 32 milioni di dollari tra venerdì e domenica negli Stati Uniti, salendo così a 48.5 milioni di dollari in cinque giorni. (BadTaste.it)

Godzilla vs. Kong diventa il più alto incasso sul territorio statunitense dall'inizio della pandemia e va a cumularsi al già cospiscuo gruzzolo dei mercati esteri (Cina in testa) per un totale di 285,4 milioni di dollari. (ComingSoon.it)

Usa, “Godzilla vs Kong”: record in pandemia con 48,5 milioni di dollari in 5 giorni

Il film, diretto da Adam Wingard, coinvolge due delle più grandi icone della storia del cinema: il temibile Godzilla, lucertolone radioattivo, e il possente King Kong. Per meglio incarnare, fisicamente, il selvaggio Tarzan, Skarsgård si allenò duramente e seguì una dieta estrema, addirittura “folle” rivelò lui stesso al conduttore americano Conan O’Brien durante il suo talk show. (La Gazzetta dello Sport)

ontinua la marcia al botteghino di «Godzilla vs. Kong»: il record si aggiorna: nei suoi primi cinque giorni di uscita è arrivato a 48,5 milioni di dollari al box office Usa, senza dubbio il più grande debutto dall'inizio della pandemia. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr