Risucchiata da un macchinario, muore giovane mamma di 22 anni

Risucchiata da un macchinario, muore giovane mamma di 22 anni
Il Giornale di Vicenza INTERNO

Si chiamava anche lei Luana, D’Orazio, giovane operaia e anche giovane mamma, di un bambino di 5 anni.

Secondo una prima ricostruzione, la 22enne sarebbe rimasta impigliata nel rullo del macchinario a cui stava lavorando venendo poi trascinata.

Intervenuti anche i tecnici della Asl Toscana centro: hanno posto sotto sequestro macchinario e circostante area per la verifica dei dispositivi di sicurezza

Ieri mattina c’è morta, a 22 anni, finendo dentro l’ingranaggio dell’orditoio, la macchina che permette di preparare la struttura verticale della tela che costituisce la trama del tessuto. (Il Giornale di Vicenza)

Su altri giornali

E poi: «L’ho saputo tramite amici perché addirittura si è saputo prima noi che il babbo, i genitori lo hanno saputo ieri alle 14.30 quando sono arrivati i carabinieri, noi invece lo sapevamo da prima, è dura, mi sembra assurdo morire in questo modo con la sicurezza che c’è. (Corriere Fiorentino)

L’orditura Luana, il luogo dove ha perso la vita Luana D’Orazio: «Assurdo morire in questo modo»
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr