La Finanza sui dati Covid che mentivano: "Probabilmente manipolati" ▷ Fusaro: "Ora ho paura per il dopo"

Radio Radio INTERNO

I dati mentono. Una frase ardita da dire in un’epoca in cui i numeri sono verità religiosa, più che scientifica, eppure molti casi ne sono a riprova. Ultimo dei quali, quello della Liguria e dei dati Covid probabilmente manipolati, un filone d’indagine venuto fuori accidentalmente mentre si cercava tutt’altro sul governatore Toti, ora agli arresti domiciliari con l’accusa di corruzione. «Il problema qual è stato… che io avevo già truccato, lui li ha presi, li ha riaumentati… quando me li ha rimandati. (Radio Radio)

Su altri media

Il fascicolo aperto a carico di ignoti ipotizza la presenza di una talpa che avvertiva sulle intercettazioni ambientali in corso a Genova alcuni soggetti poi finiti nel registro degli indagati, come i fratelli Arturo Angelo e Italo Maurizio Testa (Milano Finanza)

Venerdì scorso l’imputato agli arresti domicilia ri, Giovanni Toti, si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al giudice per le indagini preliminari, Paola Faggioni. Il suo studio legale era stato appena invaso da novemila pagine di inchiesta che non c’era stato il tempo di esaminare. (Liberoquotidiano.it)

Il presidente di Iren ha ricordato che anche nove mesi fa la multiutility si ritrovò senza amministratore delegato. Il closing di Egea entro l'estate (TorinOggi.it)

In merito ai più che controversi arresti di Giovanni Toti, posto ai domiciliari con un surreale blitz, raccogliamo le legittime perplessità di Ignazio Marino, ex sindaco di Roma a suo tempo oggetto di un lungo iter giudiziaro finito con una completa assoluzione in Cassazione. (Nicola Porro)

Consiglio regionale tesissimo in Liguria, la prima seduta dopo l’arresto del governatore Giovanni Toti. (Corriere della Sera)

(videoservizio di Fabrizio Cerignale) "Io non sono pentito di nulla, o forse di qualcosa sì, magari me lo tengo per me, lo dirò quando parlerò coi magistrati”. (Repubblica TV)