Covid Calabria, in sei mesi più di 8mila positivi non comunicati a Roma: la voragine si allarga

Covid Calabria, in sei mesi più di 8mila positivi non comunicati a Roma: la voragine si allarga
LaC news24 INTERNO

Avere delle restrizioni maggiori, restare in zona rossa, avrebbe consentito di abbattere il numero dei nuovi positivi?

Si tratta di 8.435 positivi totalmente spariti, volatilizzati nel nulla, che nell’arco di sei mesi non sarebbero mai stati comunicato a Roma, al Ministero della Salute.

Dall’analisi e dal confronto tra i dati comunicati giornalmente da Germaneto e da quelli inviati a Roma per le analisi dell’Istituto Superiore della Sanità emerge un gap sconvolgente. (LaC news24)

Se ne è parlato anche su altri media

Attivi i punti vaccinali di Corigliano Rossano, Cirò Marina, Crotone, Mesoraca (interno), Catanzaro Lido, Soverato, Siderno, Reggio Calabria (Gom), Reggio Calabria (Tommaso Campanella), Reggio Calabria (Polizia), Taurianova, Ricadi, Vibo Valentia, Bis Vibo Valentia, Serra San Bruno (interno), Lamezia Terme, Soveria Mannelli (interno), Cosenza (ospedale militare), Parco acquatico Rende (interno), Paola (ospedale), Castrovillari. (CatanzaroInforma)

- Altra Regione o Stato estero: 82 in isolamento domiciliare; 311 guariti - Vibo Valentia: 20 ricoverati, 424 in isolamento domiciliare; CASI 4.497 guariti, 80 deceduti. (LaC news24)

Al via oggi in Calabria i “Vax days”, le giornate di campagna vaccinale in programma fino al 4 maggio. CATEGORIE E INFO UTILI. (Soverato Web)

Reggio Calabria, proseguono i controlli sulle occupazioni abusive degli alloggi comunali

Agli over 80 e ai soggetti fragili sarà somministrato il vaccino Pfizer mentre, a tutti gli altri il siero Astrazeneca, salvo incompatibilità risultanti in fase di anamnesi.Per prenotarsi, si può chiamare o mandare un sms al numero verde 800.00.99.66 o sulla piattaforma www. (Corriere della Calabria)

Crotone: CASI ATTIVI 917 (35 in reparto; 882 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 4.638 (4.564 guariti, 74 deceduti). Vibo Valentia: CASI ATTIVI 444 (20 ricoverati, 424 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 4.577 (4.497 guariti, 80 deceduti). (Il Reggino)

«Per questo – ha detto ancora l’assessore – risultano ancor più inammissibili e fastidiosi possibili abusi o inqualificabili prepotenze. Insomma, stiamo rimettendo ordine in un settore particolarmente delicato perché interessa persone fragili o in stato di necessità». (Stretto web)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr