Google licenzia una seconda ricercatrice,tensione in area IA ⋆ CorriereQuotidiano.it - Il giornale delle Buone Notizie

Google licenzia una seconda ricercatrice,tensione in area IA ⋆ CorriereQuotidiano.it - Il giornale delle Buone Notizie
Corriere Quotidiano SCIENZA E TECNOLOGIA

Mitchell è la seconda ricercatrice del team etico per. l’intelligenza artificiale di Mountain View a. Advertisements. essere licenziata.In precedenza era toccato a Timnit Gebru.

Dal licenziamento diGebru, Mitchell aveva iniziato a criticare pubblicamente Googlee il suo management

NEW YORK, 19 FEB – Google licenzia la responsabile. del team etico per l’intelligenza artificiale, Meg Mitchell. (Corriere Quotidiano)

Su altre testate

Il licenziamento di Timnit Gebru ha creato un effetto domino di trauma su di me e il resto della squadra", aggiunge. Dal licenziamento di Gebru, Mitchell aveva iniziato a criticare pubblicamente Google e il suo management (RagusaNews)

«Sono stata licenziata», ha twittato Mitchell. Dal licenziamento di Gebru, Mitchell aveva iniziato a criticare pubblicamente Google e il suo management (L'Arena)

Il licenziamento di Timnit Gebru ha creato un effetto domino di trauma su di me e il resto della squadra", aggiunge. Dal licenziamento di Gebru, Mitchell aveva iniziato a criticare pubblicamente Google e il suo management (Notizie - MSN Italia)

Google licenza un'altra ricercatrice del team Intelligenza artificiale

Uno studio che, secondo indiscrezioni, Mountain View aveva chiesto di ritirare. All'intesa strappata da Mountain View si era contrapposta la chiusura di Facebook, che aveva oscurato la condivisione di link e notizie degli utenti in Australia lasciando di fatto al buio il continente (la Repubblica)

oogle ha licenziato la responsabile del team etico per l'intelligenza artificiale, Meg Mitchell. Mitchell è la seconda ricercatrice del team etico per l'intelligenza artificiale di Mountain View a essere licenziata. (Ticinonline)

"Dopo aver esaminato il comportamento di questo direttore, abbiamo confermato che ci sono state molteplici violazioni del nostro codice di condotta e delle nostre norme di sicurezza, tra cui l'uscita di documenti riservati sensibili e dati privati di altri dipendenti", ha detto un portavoce del gruppo con sede in California. (AGI - Agenzia Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr