Rodolfo Laganà, ritrovata la sedia a rotelle rubata: «Sarà stata una bravata»

ilmessaggero.it CULTURA E SPETTACOLO

Rodolfo Laganà, attore romano affetto da sclerosi multipla, ha avuto indietro la carrozzina elettrica che era sparita dall'androne di casa a Roma (zona Trastevere), dove l'aveva lasciata incustodita.

Aveva denunciato il furto della sua sedia a rotelle.

Tantissime le persone che avevano preso a cuore la vicenda di Rodolfo Laganà, ormai da tempo lontano dagli schermi televisivi a causa della malattia

APPROFONDIMENTI FURTO Il furto PERSONE Foto ROMA Video. (ilmessaggero.it)

Su altri giornali

L'attore ringrazia i fan sui social per la vicinanza dimostrata. Roma: è stata ritrovata la sedia a rotelle con supporto elettrico di Rodolfo Laganà. Ritrovata la sedia a rotelle di Rodolfo Laganà. (Canale Dieci)

Nel 2011 Rodolfo Laganà ha scoperto di essere affetto da sclerosi multipla, una malattia neurologica, e per questo è costretto ad utilizzare una sedia a rotelle: "Se hai una malattia devi cercare di capirla ed affrontarla serenamente. (Fanpage.it)

Affetto da sclerosi multipla ormai da molti anni, l'attore dei Castelli è costretto a utilizzare un supporto meccanico per muoversi e proprio quella carrozzina elettrica gli è stata rubata sotto casa da uno o forse più ladri ora ricercati dai carabinieri di Trastevere. (ilmamilio.it - L'informazione dei Castelli romani)

Laganà aveva raccontato pubblicamente di essersi ammalato di sclerosi multipla nel 2014 Quella carrozzina, così utile alla sua vita di tutti i giorni, gli era stata rubata nell’androne del palazzo dove abita. (Il Fatto Quotidiano)

Leggi anche > Rodolfo Laganà: «Mi hanno rubato la sedia a rotelle nell'androne di casa». Poi la buona notizia: è stata ritrovata sotto casa. Secondo quanto raccolto da Il Messaggero, la sedia elettrica posteggiata sotto casa potrebbe essere stata rubata tra il 9 e il 10 gennaio scorsi e più precisamente tra le 14 di domenica, quando Laganà ha fatto ritorno a casa, e le 10 di lunedì mattina. (leggo.it)

Malato di sclerosi multipla, il 64enne è costretto a utilizzarla per muoversi. “Grazie, grazie a tutti” conclude, raccogliendo moltissimi abbracci virtuali tra emoticon e 'Mi piace' (Tiscali.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr