Bologna, Philip Morris apre la Fabbrica del futuro

Corriere della Sera ECONOMIA

È il business sostenibile» a cui lavora il «cervello» della Fabbrica del futuro

Ricerca e sviluppo, lavoro di qualità, innovazione: il nuovo Centro per l’eccellenza industriale di Philip Morris International a Crespellano si candida ad essere la «Fabbrica del futuro», fatta «non solo per creare nuovi prodotti — puntualizza il presidente e ad di Philip Morris Italia Marco Hannappel — ma anche altre fabbriche», con una sorta di effetto domino per modelli produttivi virtuosi. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altre testate

Il Centro per l’Eccellenza Industriale, sviluppando prodotti sempre più innovativi con lo scopo di eliminare il consumo di sigarette, sarà il cuore pulsante dell’azienda nell’ottica di una transizione verso “un futuro senza fumo”. (ilGiornale.it)

Bologna è fondamentale per questa visione e da oggi questa centralità è ulteriormente rafforzata. Siamo entusiasti di proseguire in questo percorso di investimenti, sviluppo e collaborazione con l’ecosistema che ci circonda e orgogliosi di far parte di questa comunità» (leggo.it)

«L’obiettivo è avere entro il 2025 almeno 40 milioni di fumatori o di ex fumatori nel mondo che siano passati ai nostri prodotti senza combustione» ha precisato Massimo Andolina, Senior VP Operations Philip Morris International (Corriere della Sera)

Philip Morris International (Pmi) ha inaugurato oggi nel Comune di Valsamoggia, provincia di Bologna, il nuovo Centro per l’Eccellenza Industriale, il più grande al mondo targato Philip Morris. Secondo le stime di PMI l'impatto occupazionale diretto, indiretto e indotto sarà di circa 8.000 posti di lavoro lungo la filiera. (Adnkronos)

Il polo produttivo di Bologna è il primo al mondo per la produzione su larga scala di prodotti senza combustione. Philip Morris International (Pmi) ha inaugurato oggi nel Comune di Valsamoggia, provincia di Bologna, il nuovo Centro per l’Eccellenza Industriale, il più grande al mondo targato Philip Morris. (L'HuffPost)

A Massimo Andolina, senior vice president Operations di Philip Morris International, è toccato infine illustrare la visione del gruppo, quella «di avere, entro il 2025, almeno 40 milioni di fumatori ed ex fumatori che siano passati ai nostri prodotti senza combustione» (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr