;

BTp 2050, ordini record per cedola al 2,45%: i vantaggi del nuovo “benchmark”

BTp 2050, ordini record per cedola al 2,45%: i vantaggi del nuovo “benchmark”
InvestireOggi.it InvestireOggi.it (Economia)

A titolo di confronto, il Treasury a 30 anni nemmeno arriva al 2,30%, mentre in Germania si ferma allo 0,30%.

Allora, infatti, il BTp 2049 venne emesso con un tasso fisso del 3,85%, risentendo delle diverse condizioni del mercato.

Il bond appena emesso risulta in Italia il secondo più longevo dopo il BTp 2067 con cedola 2,80%.

Il Tesoro ha piazzato ieri sul mercato e attraverso un collocamento sindacato un nuovo BTp a 30 anni, cedola 2,45% e con scadenza in data 1 settembre 2050.

Il BTp 2050 offre una cedola più bassa e proprio per questo, rispetto all’ormai ex “benchmark”, risulta più esposto alle variazioni dei rendimenti sul mercato.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti