Scuola, il ritorno delle bocciature e i ricorsi. I presidi: «Aspettiamo l'ordinanza, ma una scuola seria non promuove tutti»

La Stampa INTERNO

Nonostante l’intero anno scolastico con la Dad come protagonista - intervallata da brevi periodi di lezioni in presenza - e con la polemica del mondo studentesco che ha visto Torino in prima linea in Italia, l’idea di un ritorno alla normalità pre-Covid secondo i presidi è giusta.

«Non possiamo promuovere tutti come l’anno scorso».

Questo contenuto è riservato agli abbonati 1€ al mese per 3 mesi Attiva Ora Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito 3,50 € a settimana Attiva Ora Tutti i contenuti del sito,. (La Stampa)

Ne parlano anche altre testate

Si avvicina il rientro in classe per i piccoli delle scuole dell’infanzia, elementari e studenti delle prime medie. Ora le scuole riaprono, ma la sfida vera è riaprire per non chiudere più, e per non chiudere più -dalle scuole alle attività economiche- serve il modello britannico: tamponi ogni settimana e vaccinazione di massa. (ArezzoNotizie)

Non torneranno a scuola domani come tutti gli altri alunni, i ragazzi della scuola Media Gallo dell'istituto comprensivo "Mazzini-Gallo". Per tutti loro, riferisce la preside Maria Ausilia Di Benedetto, è stata disposta la quarantena sino al 12 aprile. (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

Per tutte le altre fino alla prima media come da decreto sarà disposta la scuola in presenza dal 7 fino al 30 aprile Non vi sono in questo momento regioni italiane in zona gialla, almeno fino al 30 aprile così come voluto dal ministro della Salute Roberto Speranza. (Fanpage.it)

Nota Ministero Istruzione del 6 aprile: disposizioni per scuole in presenza fino alla I media

Asili nido, scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado (sino alla prima media) vedranno il tanto atteso ritorno della didattica in presenza. Le regole riguarderanno soprattutto il caso di un alunno positivo al Covid ed entrato in contatto «stretto» con una persona contagiata. (TrevisoToday)

Manfredonia, 06/04/2021 – (ansa) In vista della riapertura delle scuole in Puglia, a partire da domani, per gli alunni dalla scuola dell’infanzia alla prima classe delle secondarie di primo grado, i dirigenti scolastici stanno raccogliendo le richieste delle famiglie che sceglieranno la didattica a distanza, come prevede l’ultima ordinanza regionale. (StatoQuotidiano.it)

Rientro in classe in presenza fino alla prima media da oggi 7 aprile, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato, in data 6 aprile 2021, la Nota N. 491 avente come oggetto: ‘Decreto Legge 1 aprile 2021, n. (Scuolainforma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr