Otranto, sbarco di famiglia di siriani: è il secondo in poche ore nel Salento

La Gazzetta del Mezzogiorno La Gazzetta del Mezzogiorno (Esteri)

Secondo sbarco in poche ore in Salento.

La famiglia è stata portata al centro di accoglienza Don Tonino Bello di Otranto e sottoposta alle procedure anti Covid.

Accorrendo sul posto, personale della Capitaneria di Porto di Otranto si è imbattuto durante il tragitto, all’altezza di Frassanito, in una famiglia di 6 siriani, composta da padre, madre, cognata e tre figli minori.

Un semicabinato è stato trovato spiaggiato nella zona dei laghi Alimini, esattamente di fronte a un hotel-resort. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Su altre testate

Tre anni fa eravamo nell’inferno della Serie C, quest’anno siamo retrocessi all’ultima giornata in una Serie A falsata dal Covid-19. Pure lui sembra che saluterà la società di via Colonnello Costadura per firmare col Monza di Berlusconi e Galliani. (Corriere Salentino)

Sul posto, nella tarda mattinata, si è recato il personale della Capitaneria di Porto di Otranto e durante il tragitto, all'altezza di Frassanito, ha rintracciato 6 cittadini siriani facenti parte di un un unico nucleo familiare. (LecceSette)

Veliero approda a Gallipoli con 77 persone a bordo Tutti sono al centro di accoglienza "Don Tonino Bello di Otranto". Presi 2 scafisti Migranti. (Rai News)

Sul posto, dopo l’allarme lanciato dai residenti, sono accorsi i vigili del fuoco, che hanno provveduto a domare le fiamme, evitando che i mezzi andassero completamente distrutti dalle stesse. Al vaglio degli investigatori dell’Arma vi sono i filmati registrati da eventuali telecamere di sicurezza installate nella zona. (Corriere Salentino)

Le lancette dell’orologio segnavano all’incirca le ore 9.00, quando, è stato rintracciato un natante spiaggiato nella zona dei Laghi Alimini, esattamente di fronte a una struttura ricettiva del posto. (Leccenews24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr