Bancomat: se ti avvicinano un POS in un luogo affollato, sono guai

iLoveTrading ECONOMIA

Il bancomat è nel mirino del fisco che controlla tutti i movimenti per intercettare possibili evasioni.

Il POS virtuale non è altro che una semplicissima app.

Ecco il grave rischio. Basta avvicinare un POS alla carta contactless per far partire un pagamento indesiderato.

Dunque basta che un malintenzionato avvicini il suo smartphone munito di POS virtuale alla tasca della vittima dove c’è la carta contactless e il gioco è fatto

Ma se il Bancomat è nel mirino del fisco è ancor più nel mirino dei malintenzionati. (iLoveTrading)

Ne parlano anche altri media

Ma per quanto riguarda la truffa Bancomat a cui prestare attenzione, ce n’è una in particolare che ha già fatto molte vittime. Truffa Bancomat, le insidie sono sempre dietro l’angolo e possono essere di tutti i tipi. (INRAN)

Basta una vicinanza relativa per riuscire a “connettere” il POS con la carta e, di fatto, autorizzare dei pagamenti illeciti. Truffa sportello bancomat: quello che può succedere è spaventoso. Bancomat, allarme truffa: il furto si compie anche in metro. (ContoCorrenteOnline.it)

Truffa Bancomat, una insidia che può avere mille volti e sempre lo stesso, drammatico epilogo. E comunque un’altra possibile, impensabile truffa Bancomat consiste semplicemente nell’avvicinarsi alla vittima designata quando ci si trova in luoghi affollati. (INRAN)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr