;

Morì per un pugno dato per gioco: condannato a 5 anni l'amico. Il papà della vittima: «Nulla ci restituirà Emanuele»

Morì per un pugno dato per gioco: condannato a 5 anni l'amico. Il papà della vittima: «Nulla ci restituirà Emanuele»
Il Messaggero Il Messaggero
(Sezione: Interno) Il gup di Spoleto ha condannato a cinque anni e quattro mesi Cristian Salvatori, 34 anni, accusato di omicidio preterintenzionale per avere colpito con un pugno alla testa Emanuele Tiberi, di 32,...
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti