Coronavirus oggi. Locatelli: «Per vaccinati J&J probabile seconda dose»

Il Sole 24 ORE INTERNO

Quanto alla terza dose, «è ora disponibile per gli over 60, è possibile che arriveremo più in là nel tempo a considerarla anche per i più’ giovani , però in questo momento le evidenze non ci sono»

ocatelli: «Per vaccinati J&J probabile seconda dose». «Il vaccino Johnson & Johnson è uno dei vaccini a vettore adenovirale, come quello di Astrazeneca, monodose.

È di queste ore la notizia che è in corso un processo di revisione da parte di Fda e successivamente ci sarà certamente anche da parte di Ema, qualora arrivassero indicazioni, come è largamente possibile, di somministrare una seconda dose: un vaccino Rna messaggero avrebbe anche il vantaggio di genere una risposta immunologica anche migliore», come Pfitzer o Moderna. (Il Sole 24 ORE)

Su altri media

La popolazione nello studio è suddivisa in tre gruppi di età (da 6 a meno di 12 anni, da 2 a meno di 6 anni e da 6 mesi a di 2 anni). Nei bambini da 6 a 11 anni il vaccino anti-Covid di Moderna "mostra una robusta risposta immunitaria" e un "profilo di sicurezza favorevole". (Adnkronos)

Inoltre, aveva raccomandato di somministrare una dose extra di Comirnaty e Spikevax a persone con sistema immunitario gravemente indebolito, almeno 28 giorni dopo la seconda dose La dose di richiamo consiste nella metà della dose utilizzata per la schedula di vaccinazione primaria”. (Quotidiano Sanità)

Ad annunciarlo è l’azienda Usa, presentando i primi dati di uno studio di fase 2/3 condotto in questa fascia d’età. Nel trial sono state valutate due dosi da 50 microgrammi del vaccino mRna-1273. (Imola Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr