Il Papa in Slovacchia incontra la comunità rom

Il Papa in Slovacchia incontra la comunità rom
LaPresse ESTERI

Il Pontefice a Kosice: "La via per convivenza pacifica è l'integrazione". (LaPresse) – Il Papa in Slovacchia a Lunik, il ghetto che raccoglie 4.300 persone di origine gitana alle porte di Kosice, ha incontrato la comunità Rom, facendo un appello per l’integrazione.

Molti palazzi instabili sono stati abbattuti e le macerie mai rimosse.

Chi vive qui è costretto al degrado e alla povertà: non c’è gas, non c’è luce e l’acqua corrente è disponibile solo per poche ore al giorno. (LaPresse)

Se ne è parlato anche su altri media

Slovacchia, l'affondo di Francesco: "Mai ridurre il crocifisso a simbolo politico" dal nostro inviato Paolo Rodari. Durante la Divina Liturgia Bizantina a Prešov, il Papa usa parole dure contro l’ostentazione dei simboli religiosi che leader politici in tutta Europa portano avanti ignorando però di fondo il messaggio evangelico (la Repubblica)

Parole forti che il Pontefice pronuncia davanti alla comunità ebraica locale e al mondo. "Qui davanti alla storia del popolo ebraico, segnata da questo affronto tragico e inenarrabile, ci vergogniamo ad ammetterlo: quante volte il nome ineffabile dell'Altissimo è stato usato per indicibili atti di disumanità. (Avvenire)

Papa Francesco, infatti, celebra oggi una messa seguendo il rito bizantino, per i fedeli greco-cattolici slovacchi. Dopo la tappa a Presov, il Pontefice si recherà poi a Kosice per incontrare la comunità rom del Paese. (LaPresse)

Il papa a Budapest: oltre ogni aspettativa

E’ il primo viaggio di Bergoglio dopo l’intervento chirurgico all’intestino dello scorso luglio ed è apparso in buona forma (LaPresse)

Celebrerà la Santa Messa seguendo il rito bizantino. (LaPresse) Dopo un volo di circa 50 minuti da Bratislava a Kosice, Papa Francesco si è spostato in auto nella vicina Presov, terra di martiri greco-cattolici ed è appena arrivato al Mestska Sportovahala per presiedere nel piazzale antistante la Divina Liturgia in rito bizantino. (LaPresse)

A detta della gente, è stata un’esperienza bellissima. Erano stati accreditati 500, che si aspettavano di sentire qualcosa sul “duello” tra Orban e papa Francesco (SettimanaNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr