Belgio, un contadino sposta di due metri il confine con la Francia

Belgio, un contadino sposta di due metri il confine con la Francia
la Repubblica ESTERI

E ora il Belgio è più grande. L'uomo era infastidito dalla pietra che si trovava sul percorso del suo trattore.

Un contadino sposta il confine con la Francia.

Adesso il ministero degli Esteri di Bruxelles potrebbe dover convocare, 90 anni dopo, la commissione di frontiera

(la Repubblica)

La notizia riportata su altri giornali

Il sindaco Lavaux ha osservato che l'agricoltore potrebbe anche affrontare conseguenze legali, qualora non dovesse collaborare con le autorità. Sulle frontiere si sono confrontati - e continuano a confrontarsi - politici e militari di ogni tempo e nazione. (IL GIORNO)

Le autorità del Belgio stanno cercando di contattare l’agricoltore per chiedergli di riportare la pietra nella sua posizione originale. Ha inavvertitamente ridisegnato il confine del Paese con la Francia, sfiorando di poco un incidente diplomatico. (greenMe.it)

Il contadino belga, spostando la pietra di 2 metri e 29 centimetri, “ha reso il Belgio più grande e la Francia più piccola”, ha detto David Lavaux, sindaco del villaggio belga di Erquelinnes, al canale televisivo francese Tf1. (95047)

Il trattore non ci passa: agricoltore sposta il confine tra Belgio e Francia

Contadino sposta pietra miliare, ora il Belgio è più grande. In questo modo “Ha reso il Belgio più grande e la Francia più piccola”, ha dichiarato sul canale televisivo francese TF1 David Lavaux, sindaco del villaggio belga di Erquelinnes. (L'Occhio)

Il contadino belga, spostando la pietra di 2 metri e 29 centimetri, «ha reso il Belgio più grande e la Francia più piccola», ha detto David Lavaux, sindaco del villaggio belga di Erquelinnes, al canale televisivo francese Tf1 La pietra di confine risale al 1819, pochi anni dopo la sconfitta Napoleone Bonaparte alla battaglia di Waterloo, quando fu delimitata per la prima volta la frontiera tra la Francia e l’attuale Belgio. (Gazzetta del Sud)

Bruxelles, 5 mag – Il trattore non ci passava e così un agricoltore belga ha “spostato” il confine con la Francia, “invadendola” con il cippo che ostacolava la manovra. L’ironia del sindaco locale: “Ha reso il Belgio più grande e la Francia più piccola. (Il Primato Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr