Agenzia delle Entrate, contributi a fondo perduto per attività chiuse per più di 100 giorni nei primi sette mesi del 2021 (anche sale giochi e sale scommesse): la CIRCOLARE per presentare le domande

AGIMEG ECONOMIA

Il Governo ha stanziato 140 milioni di euro per le attività che nel 2021 sono state chiuse per almeno 100 giorni nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 25 luglio 2021, dunque sono incluse le sale giochi, scommesse, slot e bingo.

Con il provvedimento del 29 novembre 2021 l’Agenzia delle Entrate approva il modello e le istruzioni per la compilazione relativi alle domande.

L’invio telematico all’Amministrazione finanziaria dovrà avvenire tra il 2 e il 21 dicembre 2021. (AGIMEG)

Su altre fonti

Con un provvedimento firmato dal direttore Ernesto Maria Ruffini, infatti, l'Agenzia delle Entrate ha definito contenuto informativo, modalità e termini di presentazione della domanda (che si può compilare online sul sito dell'ente fiscale). (Italia a Tavola)

È possibile, quindi, presentare la domanda di accesso al fondo perduto perequativo ma richiedendo solo l’importo che consente di non superare il limite degli Aiuti di Stato Fondo perduto perequativo e limiti Aiuti di Stato: il modello d'istanza riporta anche la dichiarazione sostitutiva di atto notorio in cui indicare tutti i dati utili per la verifica delle soglie da rispettare. (Informazione Fiscale)

Istruzioni AdE per la compilazione della domanda per il contributo a fondo perduto per le attività chiuse Clicca qui per scaricare il file Modello per la domanda del fondo perduto per le attività chiuse Clicca qui per scaricare il file. (Money.it)

Il bonus discoteche, previsto dal decreto Sostegni bis, è finalizzato a supportare quelle categorie e attività fortemente colpite dai riflessi economici dell’emergenza sanitaria del coronavirus e delle relative restrizioni introdotte dal nostro paese. (Investire Oggi)

Scarica il decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale: GU n 240 del 7 ottobre il Decreto 9 settembre 2021. In caso di errore, sempre entro il termine del 21 dicembre, sarà possibile presentare una nuova istanza sostitutiva oppure una rinuncia al contributo precedentemente richiesto. (Redazione Jamma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr