I parenti selvatici di alcuni tipi di frutta e verdura sono a rischio estinzione

I parenti selvatici di alcuni tipi di frutta e verdura sono a rischio estinzione
LifeGate ECONOMIA

Frutti e verdure che ogni giorno arrivano sulle nostre tavole hanno dei parenti selvatici in natura.

“Il rischio di estinzione al momento è per i parenti selvatici delle colture – ha detto Goettsch -.

Uno studio ha rivelato che alcuni dei parenti selvatici dei frutti più diffusi sono ora a rischio estinzione.

Delle dozzine di parenti selvatici studiati, almeno 16 sono stati utilizzati per allevare colture più resistenti alle condizioni meteorologiche estreme e ad altre minacce

Purtroppo, alcuni dei parenti selvatici dei frutti più diffusi sono ora a rischio estinzione. (LifeGate)

La notizia riportata su altri giornali

Babaco Market ha scelto Torino per allargare i suoi confini oltre la Lombardia. Il business di Babaco Market si basa proprio sulla vendita di questi prodotti 'fuori dall'ordinario' per combattere lo spreco che si genera sul mercato. (TorinoToday)

Secondo quanto si legge su El País, gli alimenti “a rischio di deterioramento se venduti sfusi” rimarranno fuori dal divieto dei contenitori di plastica. Il decreto prevede anche l’obbligo per le amministrazioni di “promuovere l’installazione di fonti di acqua potabile negli spazi pubblici“ (greenMe.it)

La frutta può essere congelata cruda in pezzi o sotto forma di purea. Quando ancora fresca e in ottimo stato, la frutta e la verdura in eccedenza, che non può essere consumata in tempo, può essere congelata e consumata in un secondo momento. (Alto Adige)

La Spagna punta sulla spesa sfusa: stop alla plastica per frutta e verdura

Mangiare prodotti fuori stagione ha lo stesso effetto di prendere il 15 agosto in pieno sole una tazza di cioccolata calda con cognac. Molti credono d’acquistare un’ottima frutta e verdura ma portano a casa la peggiore che c’è. (Proiezioni di Borsa)

Il deterioramento prematuro può anche essere evitato conservando i prodotti ortofrutticoli, che si desidera conservare più a lungo, separatamente da quelli che emettono etilene. Buona parte di questo spreco si potrebbe evitare se i prodotti ortofrutticoli venissero conservati correttamente e consumati in tempo. (Trentino)

A stabilirlo è un decreto che il ministero per la Transizione ecologica si appresta a varare e che contiene anche misure per incentivare l'acquisto di prodotti sfusi e acqua non imbottigliata Vietando la vendita di frutta e verdura imballate in questo materiale quasi eterno; la messa al bando dovrebbe scattare nei supermercati e nei negozi di alimentari nel 2023. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr