"Performance del gruppo non accettabili". Il Ceo di HSBC annuncia taglio di 35mila dipendenti

L'HuffPost L'HuffPost (Economia)

Il colosso bancario HSBC prevede di tagliare il 15% della sua forza lavoro globale, ovvero 35.000 posti di lavoro, nell’ambito di un drastico piano di riduzione dei costi, ha annunciato l’amministratore delegato ad interim.

La notizia riportata su altre testate

Le filiali negli Stati Uniti dovrebbero essere ridotte del 30% mentre in Europa (fuori dal Regno Unito), Hsbc stima di "ridurre le vendite e le attività di mercato, nonché' le attività di ricerca". Il taglio dei costi. (Sky Tg24 )

"Le prestazioni del gruppo nel 2019 hanno tenuto bene, ma alcune parti della nostra attivita' non producono rendimenti accettabili" ha affermato Quinn. Hsbc ha detto che "continuera' a monitorare la recente diffusione del coronavirus che sta causando turbolenze economiche a Hong Kong e in Cina e potrebbe influire sulla performance del 2020". (Il Sole 24 ORE)

Hsbc è presente in più di 50 Paesi, ma ricava la metà del fatturato dal mercato asiatico. Nel quarto trimestre, la banca ha avuto una perdita di 5,51 miliardi di dollari. (Milano Finanza)

Ha in programma di ridurre la sua rete di filiali negli Stati Uniti di circa il 30% e di "snellire le funzioni per semplificare il nostro business negli Stati Uniti e ridurre i costi". Il direttore finanziario Ewen Stevenson ha dichiarato che la banca prevede tagli "significativi" ai suoi 40.000 dipendenti britannici. (Yahoo Finanza)

Drastica sforbiciata alla forza lavoro da parte di HSBC che taglierà ben 35 mila posti di lavoro nell’arco dei prossimi tre anni. A Londra il titolo segna un tonfo di quasi il 6% dilapidando tutti i guadagni della prima parte di febbraio. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.