Vaccini etorologhi dopo AstraZeneca, si parte. Il calendario in Bergamasca

MyValley.it SALUTE

Da domani, 17 giugno, inizieranno i richiami che interesseranno complessivamente 3858 persone, contattate tramite SMS oppure telefonata

Dopo lo stop dei giorni scorsi, in Lombardia si recuperano le seconde dosi di vaccino sospese per la questione AstraZeneca.

Già da domani, 17.733 cittadini riceveranno il richiamo con un vaccino mRNA Pfizer o Moderna ed entro lunedì verranno recuperate tutte le 42 mila somministrazioni sospese tra il 12 e il 16 giugno. (MyValley.it)

Ne parlano anche altre testate

E intanto molti non si presentano all’appuntamento per il richiamo e tanti altri rifiutano la seconda dose con vaccino diverso. Lasciarli con un'unica somministrazione di vaccino, senza completare il percorso e senza di conseguenza rilasciare il certificato vaccinale? (leggo.it)

La Regione Toscana ha ufficializzato ieri la decisione di adeguarsi alle nuove disposizioni del Ministero Le nuove disposizioni sulla somministrazione dei vaccini emanate dal Ministero hanno scatenato un putiferio (nel caso di Astrazeneca, è la quarta volta che cambiano in Italia) ma un punto fermo c'è: il direttore generale dell'Agenzia italiana del farmaco, Nicola Magrini, ha dichiarato che iniettare vaccini diversi come prima e seconda dose "garantisce una sicurezza elevata". (Toscana Media News)

Il punto è avere indicazioni chiare su come trattare questa quota, che merita la medesima attenzione di tutti gli altri» Vi sono infine alcune situazioni che in maniera consapevole e informata chiedono di completare il percorso vaccinale per l'immunizzazione con AstraZeneca (ciociariaoggi.it)

In merito il direttore dell’Aifa, Nicola Magrini, spiega che "si è lasciato uno spazio ulteriore per J&J relativo al fatto che gli effetti indesiderati sembrano meno frequenti, decisamente meno" Da tempo si è al lavoro sul mix vaccinale, ancora da prima della morte di Camilla Canepa che ha dato il via al cambio di rotta in Italia, tant’è che i primi studi che hanno indicato la fattibilità del mix vaccinale sono stati pubblicati a metà maggio. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Per il farmacologo Silvio Garattini, a livello di sicurezza, non esiste alcun problema nel ricevere dosi diverse di vaccino. Cosa dicono gli esperti. Anche la maggior parte degli esperti in materia si unisce in coro a quanto affermato dal ministero e dal Cts sulla vaccinazione eterologa. (Prima Vercelli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr