AstraZeneca, Crisanti: "Open day andavano fatti con altri vaccini"

AstraZeneca, Crisanti: Open day andavano fatti con altri vaccini
Adnkronos INTERNO

È una "notizia drammatica" la morte della 18enne di Sestri Levante colpita da trombosi dopo la prima dose di vaccino Astrazeneca.

Aspetterei di avere il dato che conferma che non ci sono pericoli nel fare una seconda dose con vaccino diverso

"Si pone ora il problema del richiamo per i ragazzi che hanno ricevuto la prima dose di vaccino AstraZeneca.

"Adesso quindi per i ragazzi vaccinati con la prima dose AstraZeneca - rimarca - aspetterei col richiamo e li richiamerei verso ottobre-novembre. (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altri media

Lo dobbiamo al cittadino” così il professor Andrea Crisanti dell’Università di Padova, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7 Dal punto di vista teorico non dovrebbero esserci problemi, ma senza trial, senza dati a supporto di questa cosa, non si può fare. (LaPresse)

I vaccini anti-Covid a vettore virale come AstraZeneca "sono molto efficaci e tutto sommato sicuri". Dobbiamo capire cosa sta succedendo e questo purtroppo a un suo tempo", ricorda il presidente dei virologi italiani (Adnkronos)

Anche in questo caso i virologi superstar che ogni giorno pontificano a reti unificate in televisione hanno detto tutto il contrario di tutto. Ospite del programma " il mio medico " su Tv2000, Galli ha spiegato che il vaccino AstraZeneca, al di sotto di una fascia d'età, " non andava usato " (ilGiornale.it)

Crisanti su 18enne morta a Genova: “Open Day con Astrazeneca ai giovani da repubblica delle banane”

Si era già detto che Astrazeneca non sarebbe stato somministrato alle donne particolarmente giovani. Ai microfoni di iNews24 Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di Microbiologia dell’Università di Padova, è polemico sulla decisione di organizzare gli open day del vaccino Astrazeneca rivolto ai giovani. (Inews24)

Ricoverata domenica 6 giugno all’ospedale San Martino di Genova, è morta dopo una trombosi al seno cavernoso. (Virgilio Notizie)

“Se c’è un’alternativa ad AstraZeneca nei giovani va usata quest’alternativa – aveva detto intervenendo alla trasmissione di La7 L’aria che tira - Sempre Crisanti era già intervenuto sulla questione relativa all’uso sui giovani dei vaccini Covid a vettore virale, cioè AstraZeneca e Johnson & Johnson. (Nordest24.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr