La classifica dei migliori assistenti alla guida in autostrada

Motor1 Italia ECONOMIA

I test sono incentrati principalmente sulla sicurezza e il collaudo più conosciuto è quello dei crash test.

La valutazione. Cosa si intende per “sistemi di assistenza in autostrada”?

Per la valutazione sono state analizzate la capacità dell’auto di assistenza ad una guida sicura e il grado di coinvolgimento del conducente.

Tuttavia, la situazione potrebbe cambiare nei prossimi anni, grazie ai progressi costanti nel campo della guida autonoma

L’ente però ha allargato lo spettro dei suoi test ed ha provato i sistemi di assistenza in autostrada. (Motor1 Italia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Questo è importante perché nei precedenti test dedicati alla guida assistita (2018 e 2020), Euro NCAP ha messo in evidenza che alcuni modelli promettevano più di quanto effettivamente offrissero. Il costruttore ha già annunciato che effettuerà prossimamente un aggiornamento over-the-air (OTA) del software dell'auto e Euro NCAP ha già annunciato che valuterà nuovamente il veicolo aggiornato (AlVolante)

Ha provato, per la prima volta, i sistemi di assistenza in autostrada (Highway Assist) di 7 modelli che aiutano il conducente in 3 modi. I sistemi di assistenza valutati “entry level”, pur offrendo meno funzionalità rispetto a quelli più performanti, offrono, comunque, un’assistenza che alza il livello di sicurezza (ClubAlfa.it)

In virtù di questo aspetto, le prove future includeranno ulteriori test a riguardo I test sono focalizzati principalmente sulla sicurezza e la prova più conosciuta è quella del crash test con i manichini; l’ente ha però di recente allargato la tipologia di analisi da effettuare e le ha estese ai sistemi di assistenza in autostrada. (Tom's Hardware)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr