Caso vaccini Genova, i periti: "Probabile correlazione tra i morti e AstraZeneca"

Caso vaccini Genova, i periti: Probabile correlazione tra i morti e AstraZeneca
Telenord ECONOMIA

I consulenti, il medico legale Luca Tajana e Franco Piovella, hanno parlato nelle relazioni di Vitt, la sindrome associata al vaccino che porta trombosi immunitaria indotta da vaccino.

Una sindrome che assomiglia patogenicamente alla trombocitopenia indotta da eparina.

In questo ultimo caso ci potrebbero essere però anche delle responsabilità mediche per i ritardi nella gestione della paziente

di Redazione. (Telenord)

Su altri giornali

La relazione definitiva è attesa entro la fine del mese. Lunedì 13 settembre 2021 i periti nominati dalla procura hanno depositato una prima bozza della loro relazione, in cui si definisce probabile la correlazione tra il vaccino e le morti per trombosi del seno cavernoso associata a piastrinopenia (livelli bassi di piastrine nel sangue). (GenovaToday)

In questo ultimo caso ci potrebbero essere però anche delle responsabilità mediche per i ritardi nella gestione della paziente Lo scrivono i periti dei pm genovesi nella prima bozza depositata in procura sulle morti avvenute a Genova dopo la somministrazione del siero anglosvedese. (LaVoceDiGenova.it)

Imperia: 65enne muore per una sindrome degenerativa a 4 mesi dal vaccino. Ermanno Tea, ballerino di liscio, si era vaccinato ad aprile con Astrazeneca. Per questo motivo i familiari hanno chiesto di prendere visione della cartella clinica per valutare eventuali azioni legali. (Imperiapost.it)

Ritirate 30mila dosi di AstraZeneca in Toscana. Scadono a ottobre, che fine faranno?

i sarebbe una probabile correlazione tra il vaccino AstraZeneca e le morti per trombosi del seno cavernoso con piastrinopenia: a Genova sono stati due i casi che hanno suscitato maggior clamore: quello di Francesca Tuscano, la docente di 32 anni morta ad aprile, e quello di Camilla Canepa, la studentessa di 18 anni stroncata da una trombosi a giugno. (Primocanale)

Perché i due esperti hanno anche evidenziato come la somministrazione del vaccino possa anche interferire negativamente su alcune patologie pregresse Lo scrivono i periti dei pubblici ministeri di Genova nella prima bozza del documento sui decessi avvenuti in seguito alla somministrazione. (Open)

Si tratta di 28.300 dosi con scadenza ottobre 2021 che ora le farmacie aspettano vengano ritirate dalla struttura commissariale nazionale. In Africa già al 15 luglio scorso erano state distrutte 450mila dosi di vaccini scadute, quasi tutte di AstraZeneca (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr