Alitalia. Uiltrasporti: incontro di domani serva per cambiare passo una volta per tutte

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency ECONOMIA

Le organizzazioni sindacali a cui sta veramente a cuore il rilancio della nuova Alitalia debbono tenerli tutti in eguale considerazione perché sono indispensabili tutti quanti insieme” concludono i due segretari

Non è possibile prescindere da questi asset strategici né spacchettarli affinché esista una compagnia di bandiera in grado di essere competitiva sul mercato.

“L’incontro previsto per domani tra Alitalia in amministrazione straordinaria, Ita, e le organizzazioni sindacali è un incontro che è stato fortemente voluto dalle organizzazioni sindacali confederali e potrebbe segnare un punto di svolta se tutte le parti in causa lo affronteranno con l’attenzione che merita l’emergenzialità della situazione in cui ci troviamo” così il segretario generale Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi e quello nazionale, Ivan Viglietti, commentano l’incontro che dovrà tenersi domani con i commissari di Alitalia in as, i vertici di Ita e le organizzazioni sindacali confederali. (AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency)

La notizia riportata su altre testate

Le indiscrezioni parlando di almeno 5mila esuberi, voci che preoccupano i quasi 20mila lavoratori (indotto compreso) che gravitano attorno ad Alitalia. “Il piano industriale di Ita prevede una compagnia non grande quanto Alitalia ma destinata a crescere. (LaPresse)

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 04 mag - "Il piano industriale di Ita prevede una compagnia non grande quanto Alitalia ma destinata a crescere. Ne stiamo discutendo da varie settimane con l'Unione Europea e siamo alle battute finali. (Borsa Italiana)

Oggi si incontreranno sindacati e commissari, in presenza di Ita e di rappresentanti dei ministeri dello Sviluppo e dell’Economia Bruxelles attende Roma, dove il governo italiano si è preso una pausa per studiare la strategia e trovare la soluzione che garantisca la necessaria discontinuità. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Le forze politiche hanno punti di vista diversi ed il governo è chiamato a trovare delle sintesi, cosa che finora ha trovato. Questo è stato già approvato da governo e Parlamento. (Il Sussidiario.net)

Il primo obiettivo riguarda l’estate: “Stiamo valutando ogni singola attività” di Ita “che serve per poter partire idealmente il 1 luglio”, ha spiegato l’amministratore delegato di Ita, Fabio Lazzerini. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

editato in: da. (Teleborsa) – Il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile Enrico Giovannini ha dichiarato che ci sono i margini per una soluzione del dossier Alitalia entro l’estate. Il ministro ha inoltre confermato che l’ipotesi che Ita parta con il brand Alitalia è una delle possibilità ancora sul tavolo. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr