Sofà-gate, Lorenzin e quella sedia vuota in Aula. Bonino: “Dalla Turchia un schiaffo diplomatico molto forte”

La Stampa ESTERI

«L'incidente con Von der Leyen ha urtato sinceramente la mia suscettibilità.

Perciò: «Offendere Ursula Von der Leyen significa aver offeso l'Unione europea e ciò che rappresenta nella difesa dei diritti umani e dei diritti delle donne.

Era un modo per manifestare icasticamente tutto ciò, anche perché invece la Von der Leyen è andata là per sostenere che la Turchia doveva rientrare».

Quindi «condanna fermamente l'episodio ritenendolo sintomatico di un arretramento nel percorso di uguaglianza dei cui successi, invece proprio Ursula von der Leyen può ritenersi un simbolo»

Un dittatore” emanuele bonini emanuele bonini. (La Stampa)

Su altri giornali

Il sofa-gate però non esiste per i turchi, secondo cui se davvero si è verificato un affronto, la colpa è stata unicamente dell’Ue che ha concordato la visita. Le unità responsabili del protocollo di Turchia e Ue si sono incontrate prima della visita e le loro richieste sono state soddisfatte” (Liberoquotidiano.it)

Sofa-gate, la Turchia accusa Michel: "Protocollo concordato, nessuna discriminazione contro la von der Leyen"
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr