All'asta il manoscritto più prezioso di Einstein sulla teoria della relatività

All'asta il manoscritto più prezioso di Einstein sulla teoria della relatività
AGI - Agenzia Giornalistica Italia SCIENZA E TECNOLOGIA

"Questo è uno dei due unici manoscritti di lavoro che documenta la genesi della teoria della relatività generale giunti a noi

Einstein si era già distinto nel 1905 per la sua teoria della relatività ristretta, con la celebre formula E=mc2, decidendo poi di proseguire il suo lavoro sulla teoria generale.

Una preziosa brutta copia in cui i due scienziati delineano quella che diventerà la teoria della relatività generale, dando la luce ad una nuova comprensione del funzionamento dell'universo. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Ne parlano anche altre testate

Un manoscritto autografo di Albert Einstein, nel quale il celebre fisico prendeva appunti e preparava la celebre teoria della relatività, è stato venduto all’asta a Parigi per la somma record di 11,6 milioni di euro. (La Repubblica)

All'asta un raro documento scritto a mano da Albert Einstein e Michele Besso. Un raro manoscritto scritto e firmato da Albert Einstein andrà all’asta nella giornata di oggi. (Lega Nerd)

Si tratta di 54 pagine di appunti, scritti con Michele Besso, ingegnere svizzero di origine italiana, tra il 1913 e il 1914. A Parigi è stato venduto all’asta per la cifra record di 11.6 milioni di euro un manoscritto contenente dei rari appunti di Albert Einstein (Tuttosport)

Gli appunti rari e imperfetti di Einstein, venduti all'asta per 11 milioni di euro

Solo verso la fine 1915, nel giro di pochissimo tempo, Einstein corresse la sua teoria e arrivò alla sua formulazione definitiva. I documenti autografi scientifici di Einstein di questo periodo, e più in generale prima del 1919, sono molto rari (Media Inaf)

Il manoscritto rappresenta uno dei punti di partenza per la formulazione della teoria generale della relatività del 1915, attraverso la quale Einstein è diventato sinonimo di genialità in tutto il mondo. (Repubblica TV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr