11/9. L'attacco che cambiò il mondo

11/9. L'attacco che cambiò il mondo
La Repubblica ESTERI

11 settembre 2001 è il giorno in cui Al Qaeda aggredisce l’America con un attacco a sorpresa che segna l’inizio della Jihad globale.

Venti anni dopo, questo offensiva del terrore non solo è ancora in corso ma sente di avere il vento a favore: dalle strade di Kabul alle dune del Sahel fino all’aula del tribunale di Parigi

(La Repubblica)

Su altre testate

di Marilisa Palumbo. Peter Bergen, analista di sicurezza nazionale alla Cnn, è stato il solo giornalista a entrare nell’ultimo rifugio del capo di Al Qaeda, Osama bin Laden, prima che i militari Usa lo distruggessero. (Corriere della Sera)

Lo sostiene Lorenzo Vidino, direttore del programma sull'estremismo alla George Washington University, in un'intervista ad Aki-Adnkronos International a pochi giorni dal 20mo anniversario dell'11 settembre. (Adnkronos)

11 settembre, l’avamposto milanese del terrore: i contatti tra viale Jenner e New York

Lo sguardo dei ragazzi – tutti nati dopo o a ridosso della fatidica data – svela quanto l’11 settembre sia impresso nella memoria collettiva. Il virus mi fa paura, tanta (Avvenire)

Il 26 febbraio, a New York, avviene il primo attentato (fallito) alle Torri gemelle. E poi iniziammo a vedere uomini che, passando da Milano, con appoggi e documenti falsi andavano a combattere in Bosnia. (Corriere Milano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr