Milano, il Nobel Montagnier guida la protesta no vax organizzata da Paragone

Milano, il Nobel Montagnier guida la protesta no vax organizzata da Paragone
IL GIORNO INTERNO

Almeno un migliaio i partecipanti all'appuntamento, che hanno anticipato i primi interventi con i soliti cori no green pass e "'giù" le mani dai bambinì.

Milano, 15 Gennaio 2022 - No vax e no green pass tornano in piazza con un ospite di eccezione come Luc Montagnier, virologo francese insignito nel 2008 del Nobel per la medicina.

Il presidio segna il ritorno in piazza dei no vax e no green pass dopo le festività e nel pieno della nuova ondata del contagio. (IL GIORNO)

Su altre testate

Tra i cartelli della protesta, uno affiancava Mussolini 'dux' al premier Draghi 'vax', un altro 'benvenuti nella nuova Inquisizione' e 'green pass uguale discriminazione, ma Gesù non discrimina' Tornano i no vax. (InfoOggi)

Tra i cartelli della protesta, uno affiancava Mussolini 'dux' al premier Draghi 'vax', un altro 'benvenuti nella nuova Inquisizione' e 'green pass uguale discriminazione, ma Gesù non discrimina'. La manifestazione si è conclusa con un foglio di via all'imprenditore Nicola Franzoni e una ventina di multe ai 'no mask' (Sardegna Live)

"La salvezza dell'umanità e la fine di questa emergenza sarà nelle mani dei non vaccinati”, ha detto dal palco Montagnier. La manifestazione più partecipata a Roma, in piazza San Giovanni. (L'Unione Sarda.it)

I no vax tornano in piazza, Draghi il nemico numero uno

La proteina usata per il vaccino è un veleno e tocca organi come il cuore, tanto che molti atleti si stanno ammalando. «I vaccinati dovranno essere salvati dai centri medici». «Chiedo a tutti i miei colleghi di fermare le vaccinazioni contro il Covid con questo tipo di vaccini. (La PekoraNera)

È riconosciuto da tutti oggi, non sono gli esperimenti ma anche i malati hanno scoperto che il vaccino non funziona. “Questi vaccini non proteggono ed è quello che sta venendo fuori piano piano. (StrettoWeb)

Facebook Shares “Chiedo a tutti i miei colleghi di fermare le vaccinazioni contro il Covid con questo tipo di vaccini. Ne va di mezzo il futuro dell’umanità. Il dopo dipende da voi, soprattutto dai non vaccinati, che un domani potranno salvare l’umanità, mentre i vaccinati dovranno essere salvati dai centri medici”. (La Voce dell'Isola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr