Hertz dichiara bancarotta, prima grande vittima della pandemia

Hertz dichiara bancarotta, prima grande vittima della pandemia
Finanzaonline.com Finanzaonline.com (Economia)

La decisione arriva a seguito del mancato accordo con le banche per far fronte alle perdite dovute ai mancati noleggi durante la pandemia.

Ieri il Wall Street Journal aveva anticipato che Hertz stava avviando le pratiche burocratiche per la richiesta del Chapter 11, cioè la procedura prevista dal capitolo 11 del Bankruptcy Code statunitense, con il titolo che è precipitato del 43% a Wall Street.

Ne parlano anche altri giornali

La sorte di Renault. Hertz non è l’unica tra i colossi del mondo dell’auto che sta affrontando momenti di crisi. Lo scorso anno, per la prima volta in un decennio, la Renault aveva chiuso in rosso il suo bilancio. (Open)

"La riorganizzazione finanziaria fornirà a Hertz un percorso verso una struttura finanziaria più solida che posizionerà meglio la società per il futuro", conclude la nota. Hertz: "Permangono incertezze". (Sky Tg24 )

Le operazioni di Hertz in Europa, Australia e Nuova Zelanda non sono incluse nella richiesta. Aspetti principali. Hertz presenterà la richiesta di bancarotta secondo la normativa statunitense del Chapter 11, ma rimarrà in attività durante il procedimento utilizzando il suo miliardo di liquidità disponibile. (Forbes Italia)

Pur con 17 miliardi di dollari di debito, Hertz aveva avviato l'anno con ricavi in aumento del 6% in gennaio e febbraio. ertz è a fortissimo rischio bancarotta. (Ticinonline)

«L'impatto del Covid-19 sulla domanda di viaggi è stato improvviso e drammatico», spiega il gruppo, «determinando un forte calo delle entrate dell’azienda e delle prenotazioni future». Hertz, lo storico colosso americano dell’autonoleggio, ha presentato istanza di fallimento, prima grande azienda vittima dell’epidemia di Covid-19. (Gazzetta del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.