La Renault 4 spicca il volo

La Repubblica ECONOMIA

Poi basta accendere e volare via, racchiusi in una scocca uguale a quella della Renault 4L.

Da 60 anni, la Renault 4 è guidata da gente ordinaria che la rende straordinaria.

Fino alla fine dell'anno AIR4 sarà esposta presso l'Atelier Renault sugli Champs Élysées, nel cuore di Parigi, insieme ad altre versioni storiche della Renault 4.

La showcar AIR4 volante lascia presagire come potrebbe essere quest’icona tra 60 anni”

La Renault 4 originale era un veicolo semplice, efficiente e versatile, venduto in oltre 8 milioni di unità in più di 100 Paesi nei suoi 30 anni di vita dal 1961 al 1992. (La Repubblica)

Su altri giornali

Renault celebra il 60° anniversario della 4L svelandone un concept elettrico e innovativo. (AutoMotoriNews)

L’auto volante Renault, a 93 km/h fino a 700 m di altezza. Essendo un’auto volante, l’AIR4 non ha bisogno di ruote per spostarsi. Il telaio poggia al centro della struttura e il conducente può accomodarsi nell’abitacolo sollevando la scocca reinventata della Renault 4, che è fissata anteriormente (Rinnovabili)

Sarà il turno di una Renault 4 elettrica , che al momento è interpretazione libera firmata Renault e TheArsenale, studio di design che attraverso la propria divisione Road to Air ha immaginato la Air4. (Auto.it)

Renault ha collaborato con lo studio di progettazione TheArsenale, con sede a Miami, per creare un drone volante ad alimentazione elettrica chiamato AIR4. È alimentata da batterie ai polimeri di litio da 22.000 ampere/ora che emettono 90.000 mAh in totale, sebbene non sia indicata alcuna tensione. (Autoblog.it)

AIR4, la rivisitazione dello storico modello con le ali. Non una semplice vettura, infatti, ma un mezzo dotato di ali: l‘AIR4 – questo il nome scelto – è dotata di quattro doppie eliche, una per ogni angolo del veicolo – con il telaio che poggia al centro della struttura mentre il conducente può accomodarsi nel pratico abitacolo sollevando la scocca reinventata della Renault 4, che è fissata anteriormente. (Alla Guida)

Inoltre è in grado di raggiungere i 700 metri di altezza con una velocità di decollo di 14 m/s, con limite fissato a 4 m/s per ragioni di sicurezza. Supportato da batterie ai polimeri di litio, può toccare i 700 metri di altezza. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr