Vaccino: terza dose Usa, la direttrice Cdc si allinea con Fd

Vaccino: terza dose Usa, la direttrice Cdc si allinea con Fd
Rai News ECONOMIA

Stati Uniti Vaccino: terza dose Usa, la direttrice Cdc si allinea con Fd L’obbiettivo è il richiamo più ampio delle persone alle vaccinazioni. Condividi. Negli Stati Uniti, la terza dose del vaccino Pfizer anti-Covid è raccomandato non solo ai più anziani ma anche a coloro che, per motivi di lavoro, sono più esposti, insegnanti e commessi di supermercati.

Lo ha deciso la direttrice dei Centers for Disease Control (Cdc), la dottoressa Rochelle Walensky, che ha così preso una posizione diversa rispetto agli scienziati della sua stessa agenzia. (Rai News)

Su altre testate

Guardando fuori dai confini italiani soltanto Cuba ha iniziato con la vaccinazione dei più piccoli, dai due anni in su per l’esattezza. E adesso gli stracci che volano pure sui vaccini agli under 12 (leggi l’articolo). (LA NOTIZIA)

Pillola Pfizer, come funziona? La pillola Pfizer va assunta dopo la comparsa dei primi sintomi del contagio, si tratta quindi di una cura, ma secondo i primi test sarebbe anche efficace a scopo preventivo. (Investire Oggi)

Venerdì 24 Settembre 2021, 18:14. Una pillola per curare il Covid. Negli Stati Uniti e in Europa se ne parla da tempo, con almeno tre farmaci in fase di sperimentazione. (ilmessaggero.it)

Pillola anti-Covid Pfizer/ 'Terapia per infetti e contatti: No-vax, nuovo mercato'

La pillola dovrebbe essere assunta al manifestarsi dei primi sintomi, oppure come prevenzione in caso di contatti con positivi. In quell’occasione la banca d’affari aveva convocato Frank D’Amelio e Angela Hwang, rispettivamente direttore finanziario e presidente del gruppo Pfizer sui biofarmaci. (Tiscali Notizie)

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. (Borsa Italiana)

Potrebbe essere prescritto per un ciclo di trattamento di 5 giorni al primo segno di infezione“. D’Amelio si è detto fiducioso: “In caso di successo, crediamo che possa essere autorizzato in via emergenziale nel quarto trimestre di quest’anno”. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr