Birmania, 600 vittime dall'inizio delle proteste contro il golpe

Birmania, 600 vittime dall'inizio delle proteste contro il golpe
Sky Tg24 ESTERI

Attualmente, inoltre, 2.847 persone sono in carcere

A renderlo noto l'Associazione per l'assistenza ai prigionieri politici (Aapp).

Intanto nel Regno Unito il ministro degli Esteri Raab protesta contro l'occupazione dell'ambasciata da parte di militari del Myanmar. Il bilancio dei morti dall'inizio delle proteste anti golpe in Birmania ha sfiorato ieri quota 600.

Secondo l'organizzazione non profit per la difesa dei diritti umani basata in Thailandia, nella giornata di mercoledì sono state uccise 12 persone, mentre altre cinque che avevano perso la vita nei giorni scorsi ma non erano state conteggiate sono state aggiunte al totale: i nuovi dato portano il totale delle vittime a quota 598. (Sky Tg24 )

Ne parlano anche altri media

"Non sono stato bene per molti giorni - diceva - Ho pregato ogni volta Buddha per una buona salute e per ottenere la pace in Myanmar il prima possibile" "Aiutateci a fermare un crimine contro l'umanità", ha scritto a febbraio in un post su Instagram, da giorni ormai inattivo. (la Repubblica)

Myanmar, la lista nera delle 120 celebrità da arrestare: in prigione il modello-simbolo Paing Takhon

E da questo punto di vista continuiamo a chiedere all'azienda Cheddite di Livorno e al governo italiano di fornire informazioni” Il diplomatico, che ha più volte richiesto la liberazione di Aung San Suu Kyi e condannato il golpe, ha trascorso la notte in macchina. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr