Caso Hysaj, la Lazio critica la Lazio: «E' compito del club tutelare un proprio tesserato» - ilNapolista

Caso Hysaj, la Lazio critica la Lazio: «E' compito del club tutelare un proprio tesserato» - ilNapolista
Altri dettagli:
IlNapolista SPORT

Quel “Bella Ciao” cantato con la maglia della Lazio è una cosa fuori dal mondo, Hysaj ha sbagliato, non ci sono scusanti.

Con un comunicato in cui ricorda a se stessa che è il club che dovrebbe tutelare i propri tesserati.

Viene da chiedersi la Lazio finora dove fosse, in quale ruscello fresco stesse riposando, approfittando del ritiro estivo all’ombra delle Dolomiti

In quattro righe il club di fatto critica se stesso, sottolineando che è compito della società tutelare un proprio tesserato. (IlNapolista)

Su altre fonti

Se Sarri dovesse avere un po' di difficoltà, proveranno ad ammazzare anche Sarri. Napoli - A Radio Punto Nuovo nel corso di Punto Nuovo Sport Show è intervenuto Luca Telese, giornalista: "Se Hysaj avesse cantato a Napoli "Bella Ciao" non ci sarebbe stato nessun tipo di problema, lo avrebbero esaltato. (CalcioNapoli24)

Ecco il comunicato del club romano:. “È compito della Società tutelare un proprio tesserato e sottrarlo a strumentalizzazioni personali e politiche che certamente in questo caso nulla hanno a che vedere con il contesto informale ed amichevole in cui si è svolto l’episodio. (alfredopedulla.com)

Elseid Hysaj, nuovo acquisto della Lazio, ha vissuto un episodio spiacevole a causa degli insulti che gli sono arrivati dai tifosi dopo aver cantato Bella Ciao. I biancocelesti hanno pubblicato in merito un comunicato ufficiale sul loro sito: “È compito della Società tutelare un proprio tesserato e sottrarlo a strumentalizzazioni personali e politiche che certamente in questo caso nulla hanno a che vedere con il contesto informale ed amichevole in cui si è svolto l’episodio. (Calciomercato.com)

Caso Hysaj, c'è il comunicato della Lazio in difesa dell'ex Napoli

Sì, se tutto viene postato sui social. Sicuramente non è un mistero che alcune frange del tifo organizzato laziale siano inclini a ideologie politiche di "destra". Quanto è successo al nuovo acquisto Elseid Hysaj, però, è quantomeno particolare: ripreso dai compagni mentre cantava "Bella ciao", il famoso canto della Resistenza, l'albanese è stato cercato dagli ultras per un confronto prima al ristorante e poi in albergo, dove poi è stato raggiunto e ha chiarito tutto quanto in compagnia - e nell'imbarazzo - di alcuni agenti della Digos e del DS Igli Tare (Viola News)

Tra questi sicuramente ci sono buona parte dei tifosi delle frange di estrema destra, neofasciste, che nella Lazio rappresentano una triste realtà. E allora ecco che un giocatore che canta Bella Ciao deve finire al centro di una polemica con tanto di attimi di tensione vera (il Dolomiti)

La compagine biancoceleste ha preso posizione difendendo l'ex azzurro attraverso questo comunicato:. “È compito della Società tutelare un proprio tesserato e sottrarlo a strumentalizzazioni personali e politiche che certamente in questo caso nulla hanno a che vedere con il contesto informale ed amichevole in cui si è svolto l’episodio. (Spazio Napoli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr