La Lombardia mette in pausa i richiami per gli under 60 vaccinati con Astrazeneca

La Provincia Pavese ECONOMIA

Leggi anche Lombardia, da sabato 12 giugno niente Astrazeneca per gli under 60 (nemmeno per i richiami)

«In attesa di una nota ufficiale di Ministero della salute e di Aifa, competenti a rilasciare un parere scientifico, e allo scopo di tutelare quanto più possibile la salute dei cittadini e garantire i loro diritti, la Direzione generale Welfare ha deciso di sospendere cautelativamente i richiami eterologhi (quindi con un vaccino diverso) per tutti i cittadini under 60 che hanno ricevuto la prima dose di AstraZeneca. (La Provincia Pavese)

Su altri media

È quanto si legge nel verbale del Cts dell'11 giugno, allegato alla circolare del ministero della Salute di Aggiornamento del parere CTS sui vaccini La circolare, firmata dal direttore della Prevenzione del ministero Gianni Rezza, indica che il vaccino Vaxzevria di AstraZeneca «viene somministrato solo a persone di età uguale o superiore ai 60 anni (ciclo completo)». (ilmessaggero.it)

Obiettivo: annunciare l’ennesima piroetta del piano vaccinale nazionale, e quindi piemontese. AstraZeneca, prima e seconda dose per gli over 60. (La Stampa)

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati Eppure in Italia, soprattutto nelle ultime settimane, da quando il 3 giugno è stato eliminato il vincolo dell'età per l'adesione alla campagna vaccinale, moltissimi ragazzi dai 18 anni in su hanno ricevuto l'iniezione della prima dose del siero anglo-svedese. (ilgazzettino.it)

«In questo momento chi ha fatto la prima dose con un vaccino è bene che faccia la seconda dose con lo stesso vaccino. Sulla stessa linea il virologo Fabrizio Pregliasco e l’infettivologo Massimo Andreoni, secondo i quali gli eventi avversi rari si sono verificati essenzialmente dopo la prima dose ed il rischio è bassissimo (Zoom24.it)

"In Sicilia l’iniziativa 'Open Day', che si aggiunge alla normale programmazione vaccinale, è riservata alla popolazione di età pari o superiore a 60 anni". Lo comunica l’assessorato alla Salute della Regione Siciliana, alla luce della circolare ministeriale trasmessa alle Regioni. (PalermoToday)

Lo dichiara l’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco dopo lo stop, annunciato nella conferenza stampa odierna dal Commissario straordinario per l’emergenza Covid, alle seconde dosi di Astrazeneca per gli under 60 Parliamo di un quantitativo assolutamente compatibile con le nostre scorte: questa indicazione del Cts non impatterà dunque sulla nostra campagna vaccinale. (TerlizziLive)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr