Casinò di Venezia: scoperto croupier con 28 mila euro di fiches rubate. Lui: «Ho avuto un colpo di matto»

Casinò di Venezia: scoperto croupier con 28 mila euro di fiches rubate. Lui: «Ho avuto un colpo di matto»
Più informazioni:
La Nuova Venezia INTERNO

E così hanno osservato quello stesso movimento, questa volta vedendo sparire le fiches nelle tasche del croupier

Giovedì notte dalla sala di controllo della sede di Ca’ Noghera hanno puntato la telecamera su di lui, Enrico Gianolla, 52 anni, dipendente del casinò di Venezia da oltre vent’anni, delegato sindacale della Fisascat Cisl ed ex consigliere comunale del Pd.

Gli ispettori vicini al punto banco hanno notato un movimento sospetto della mano del croupier. (La Nuova Venezia)

Se ne è parlato anche su altri media

– Serata movimentata quella di ieri nella sede di Ca’ Noghera del Casinò Municipale di Venezia. Sul posto, interpellata dal servizio ispettivo, è arrivata una pattuglia delle Volanti della Polizia di Stato. (ANTENNA TRE)

Il casinò di Venezia Ca’ Noghera (foto Errebi/Toniolo) Un croupier del Casinò di Venezia, il 52enne Enrico Gianolla, che è anche sindacalista della Cisl e in passato è stato consigliere comunale a Venezia per il Pd, è stato denunciato per furto dopo essere stato «pizzicato» con oltre 20 mila euro di fiches in tasca. (Corriere della Sera)

Croupier si impossessa di 28mila euro in fiches: denunciato e sospeso dal servizio. «Mi pento, è devastante di

Altre sono state trovate nel suo cappotto, per un totale di 28mila euro. Dal 2013 al 2014 era stato consigliere comunale del Pd a Venezia. (Il Fatto Quotidiano)

Proprio lui, dopo questo gesto inconsulto, avrebbe detto agli agenti il suo dispiacere soprattutto per quanto egli rappresentava e ha rappresentato. Poco dopo la contestazione, ha ammesso gli addebiti e restituito il maltolto, circa 28mila euro in fiches di grosso taglio, spiegando di aver perso la testa per via di problemi personali. (ilgazzettino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr