F1 Oscillazioni mondiale: battaglia “impazzita” dall’Ungheria

F1 Oscillazioni mondiale: battaglia “impazzita” dall’Ungheria
Altri dettagli:
FUNOANALISITECNICA SPORT

Sergio Pérez e Max Verstappen (Red Bull) festeggiano il doppio podio ottenuto nel GP di Turchia 2021, un terzo ed un secondo posto rispettivamente.

Il 2021 ci sta regalando una battaglia come non si vedeva da tempo.

I presupposti per avere un mondiale deciso all’ultima gara ci sono tutti.

Per risalire ad uno scontro tra due avversari vestiti con tute di diverso colore bisogna risalire al 2012 quando fu Sebastian Vettel, Red Bull, ad aggiudicarsi la corona in Brasile contro l’allora pilota della Ferrari Fernando Alonso (FUNOANALISITECNICA)

Su altre fonti

Nel 2022 questo non cambierà come per magia, ma sarà più facile duellare e mi aspetto una stagione come quella che stiamo vivendo con ancora più battaglie tra i piloti, un vero spettacolo per tutti gli appassionati” Il 2021 sta regalando grandi emozioni, la Red Bull con Max Verstappen sta contendendo il successo finale a Lewis Hamilton e su sedici gare sono già stati sei i piloti vincitori diversi. (FormulaPassion.it)

Ci abbiamo provato, sembrava che potesse funzionare, ma quando Bottas ci ha superato abbiamo preferito assicurarci il quarto posto. Un quarto e un ottavo posto: sono stati questi i risultati dell’ultimo GP di F1 in Turchia della Ferrari. (OA Sport)

Così Ross Brawn ha difeso l’introduzione del budget cap, il tetto di spese, che obbliga i team a stare sotto i 145 milioni di dollari di spese per la stagione agonistica 2021. “Vogliamo che la F1 resti meritocratica, che vinca quindi il migliore, ma senza instaurare tra sé e il resto della griglia di partenza miglia di distanza semplicemente perché dispone di un budget più ampio”. (FormulaPassion.it)

F1, Laurent Mekies: "La Ferrari sta crescendo grazie ai piloti, sono nel cuore del progetto"

La gara ad handicap dello spagnolo è stata il migliore ‘spot’ possibile per evidenziare le qualità della nuova power unit ferrarista. Sainz ha tenuto il morale alto con un passo incredibile e ci ha dato una mano. (FormulaPassion.it)

E tra i giovani in panchina inclusi dell’Academy francese c’è anche Christian Lundgaard, destinato ad unirsi all’IndyCar (Rahal Letterman Lanigan Racing) per il 2022. Nel 2016 la Renault ha fatto il suo ritorno in Formula 1 acquisendo la Lotus, con l’obiettivo di lanciare la propria sfida a Mercedes, Honda e Ferrari. (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr