Condono fiscale: tempi e modalità per ottenere la cancellazione dei debiti

Corriere della Sera ECONOMIA

E che cosa deve fare il cittadino per ottenerne la cancellazione?

Ma quando saranno cancellati questi debiti con il fisco?

41/2021) entrato in vigore a fine marzo: l’importo deve essere inferiore a 5 mila euro e la persona deve avere avuto nel 2019 un reddito inferiore a 30 mila euro.

Si tratta dei ruoli affidati all’Agenzia delle Entrate Riscossione tra il primo gennaio 2000 e il 31 dicembre 2010. (Corriere della Sera)

Su altre fonti

Tra gli obiettivi del prossimo triennio, in ogni caso, c’è la riforma fiscale, e come dicevamo gli scopi sono due:. ridurre la pressione fiscale ;. ; mantenere la progressività dell’imposta. Il Ministero dell’Economia e Finanza sta predisponendo la riforma del Fisco, che prevede anche il nuovo patto con i cittadini. (I-Dome.com)

4 ' di lettura. L’incrocio dei dati entro il 30 settembre. L’altra data di riferimento per il condono cartelle esattoriali è il 30 settembre 2021. (The Wam.net)

Anche il contenzioso, osserva il governo, «ne risulterebbe semplificato: il contribuente che riceverà una cartella chiamerà in giudizio un soggetto solo» Il governo è pronto a modificare i sistemi attraverso i quali i contribuenti morosi possono regolarizzare a rate i lori debiti fiscali. (ilmessaggero.it)

Italia Agenzia delle Entrate. Cartelle esattoriali, rottamazione ter e saldo e stralcio: rate da settembre Cartelle esattoriali, rottamazione ter e saldo e stralcio: rate da settembre. Stop delle cartelle ad agosto mentre le rate della rottamazione e del saldo e stralcio non pagate nel 2020 ripartiranno in agosto ma a rate: cioè si pagheranno entro il 31 luglio 2021 le rate scadute il 28 febbraio 2020 (rottamazione-ter) e 31 marzo 2020 (saldo e stralcio). (Quotidianodiragusa.it)

Sono questi alcuni elementi che possono trarsi dall'atto di indirizzo predisposto dal ministero dell'economia per la politica fiscale nel triennio 2021-20231. Contrasto che sarà sempre più digitalizzato e orientato alla analisi dei dati che alimentano le banche dati fiscali per cui si punta all'interoperabilità. (Italia Oggi)

Fabio Protasoni (PCP) evidenzia come «a livello nazionale ci sono crediti non esigibili per oltre 20 miliardi di euro – attacca -. Aosta: riscossione crediti, inviate prime lettere ai Top 100 debitori. (gazzettamatin.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr