Covid Sicilia, vaccinato l’ultracentenario più longevo d’Italia

Covid Sicilia, vaccinato l’ultracentenario più longevo d’Italia
Sky Tg24 INTERNO

Vita semplice, aria pura, cibo sano Condividi:. L'uomo italiano che vive da più tempo ha ricevuto finalmente il vaccino.

La figlia Biagia con il padre Antonio Turturici

Antonio Turturici ha 109 e vive a Caltabellotta, in Sicilia.

Lui si chiama Antonio Turturici, ha compiuto 109 anni a gennaio.

L'ultracentenario Antonio Turturici. Chi è l’ultracentenario Antonio Turturici Pelle dura e tempra resistente, l'ultracentenario Antonio Turturici. (Sky Tg24 )

Ne parlano anche altre testate

Nella settimana appena trascorsa i nuovi positivi sono stati 7.005, il 20,5 per cento in più rispetto alla precedente. Anche i pazienti Covid ricoverati in ospedale superano nuovamente quota mille: sono esattamente 1.127, di cui 153 in terapia intensiva. (CataniaToday)

Le vittime sono state 21 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 4.697. Negli ospedali i ricoverati sono 1.127, 73 in più rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 153, uno in più rispetto sempre a ieri. (Tp24)

Nella settimana appena trascorsa i nuovi positivi sono stati 7.005, il 20,5% in più rispetto a quella precedente. Rispetto alla settimana precedente sono aumentati di 154 unità, in terapia intensiva sono aumentati di 24 (PalermoToday)

Covid, Bonaccini: Se calo contagi continua ragionare di parziali riaperture

Anche i dati settimanali, elaborati dalla Protezione Civile regionale, mostrano un ulteriore peggioramento della situazione: negli ultimi 7 giorni i nuovi positivi sono stati 7.005, il 20,5% in più. Sono proprio i pronto soccorso sotto pressione che stanno facendo rischiare la zona rossa a Palermo, oltre al numero assoluto di nuovi casi quotidiani, ormai in espansione anche in altri capoluoghi di provincia (RagusaNews)

Covid: in Sicilia nell’ultima settimana dati in crescita: il 20% in piu di casi. Non si superavano la soglia dei 7000 nuovi positivi in una settimana dallo scorso 24 gennaio. (RagusaOggi)

(LaPresse) – “Il picco della curva in Emilia-Romagna sta scendendo e vedo in diverse regioni italiane. Non siamo ancora fuori dalla pandemia, quindi ci vuole molta prudenza, ma è evidente che se il calo dei contagi continuerà a esserci si potrà ragionare con il governo di parziali riaperture di alcune attività”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr