Giorgio Parodi, un pioniere nel mondo dei motori

Primocanale ECONOMIA

Il marchio Moto Guzzi, ora appartenente al Gruppo Piaggio, è un patrimonio che noi appassionati italiani dobbiamo preservare e vantare, ricordando l’enorme valore che Giorgio Parodi ha lasciato al mondo dei motori

Visitando il Museo Moto Guzzi a Mandello del Lario si può notare quanti concetti e soluzioni ancora utilizzati sulle moto attuali siano stati studiati e concepiti in Italia, nell’azienda fondata proprio a Genova da Giorgio Parodi e Carlo Guzzi (Primocanale)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ci ha lasciato sconcertati la scelta del Comune di Genova, condivisa anche dal Presidente della Regione Toti, sostenuti addirittura nell’organizzazione della cerimonia inaugurale dalla presenza delle Frecce Tricolori simbolo della Repubblica, di voler celebrare Giorgio Parodi, aviatore e imprenditore. (Liguria Oggi)

L’ultima volta delle Frecce a Genova era stata per l’inaugurazione del nuovo ponte San Giorgio, a testimonianza del forte legame tra la pattuglia e la comunità. Anche se la Moto Guzzi è nota principalmente come la casa di Mandello del Lario, è Genova ad avere avuto l'onore di "firmare" la nascita della Casa (inSella)

Scoppia la polemica sul monumento di piazza dedicato a Giorgio Parodi, aviatore e fondatore dell'azienda Moto Guzzi che aprì la sede a Genova, in corso Podestà, proprio nel 1921. Il monumento, fa sapere il Comune, è stato donato alla città di Genova dalla famiglia, ed il bozzetto dell'opera ha ottenuto il via libera della Soprintendenza, prima della sua realizzazione. (La Repubblica)

A proposito delle origini di Moto Guzzi, il 14 maggio 2021 la città di Genova ha ricordato Giorgio Parodi, co-fondatore della Casa e dell’AeroClub, con una giornata a lui dedicata. Guzzi, Parodi e Ravelli. (InMoto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr