Chiara Ferragni e Fedez: attenzione ai “costi occulti” su GoFundMe

Chiara Ferragni e Fedez: attenzione ai “costi occulti” su GoFundMe
Luxgallery Luxgallery (Cultura e spettacolo)

L’indagine Antitrust. Quifinanza.it spiega che: le donazioni che sono arrivate mercoledì 25 marzo, secondo fatte da 202 mila persone sulla piattaforma GoFundMe, hanno attirato l’attenzione dell’Autorità per la concorrenza.

Ne parlano anche altri media

Chiara Ferragni, Fedez la riprende in quel momento: cosa stava facendo. Lo abbiamo già detto più volte: le attività da fare in questa quarantena sono davvero molteplici. Sono soliti condividere ogni momento della loro quarantena, Chiara Ferragni e Fedez. (GameGurus)

La risposta di GoFundMe. La replica della piattaforma non si è fatta attendere. È questo il cambio di rotta comunicato dall’azienda di origini californiane, sbarcata nel 2018 in Italia, in risposta al richiamo dell’Antitrust italiana del 22 marzo scorso. (Il Sole 24 ORE)

Tutti gli incassi sono stati devoluti alla campagna attivata da Cesvi su GoFundMe a favore dell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, al momento il più toccato dall'emergenza che affligge il nostro paese. (MF Fashion)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.