Pestano le compagne di scuole e riprendono la scena col cellulare

Pestano le compagne di scuole e riprendono la scena col cellulare
lasiciliaweb | Notizie di Sicilia lasiciliaweb | Notizie di Sicilia (Interno)

Le indagini sono state avviate dopo una segnalazione della dirigenza della scuola ed è stata attivata la polizia postale.

Le 14enne e l’11enne sono state denunciate dalla polizia postale, ma la ragazzina più piccola non è penalmente imputabile per la sua età.

La notizia riportata su altri media

La polizia postale di Catania ha denunciato in stato di libertà per lesioni personali e minacce aggravate alla locale Procura per i minorenni due ragazze, di 14 e 11 anni, che hanno aggredito violentemente due loro coetanee all’uscita della scuola media che frequentano. (Gazzettinonline)

Le indagini sono state avviate dopo una segnalazione della dirigenza della scuola ed è stata attivata la polizia postale. Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Febbraio 2020, 09:44. . : le immagini sui social,. (Leggo.it)

La Procura per i minorenni ha disposto l’audizione delle quattro ragazze, il sequestro dei dispositivi mobili e la rimozione del video. Una di loro ha ripreso la violenza con uno smartphone e ha diffuso il video su social network. (BlogSicilia.it)

Le 14enne e l'11enne sono state denunciate dalla polizia postale, ma la ragazzina più piccola non è penalmente imputabile per la sua età. Le indagini sono state avviate dopo una segnalazione della dirigenza della scuola ed è stata attivata la polizia postale. (CataniaToday)

Hanno picchiato due loro coetanee e hanno diffuso il video. La Procura per i minorenni ha disposto l'audizione delle quattro ragazze, il sequestro dei dispositivi mobili e la rimozione del video. (Giornale di Sicilia)

La scena di violenza era stata ripresa con uno smartphone e, successivamente, divulgata sui social. La Procura per i minorenni ha immediatamente disposto l'audizione dei minori e il sequestro dei telefoni con la rimozione del video. (Corriere dell'Umbria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti