Palacrociere, corsa ai vaccini: l’Asl deve aumentare le dosi

La Stampa ECONOMIA

Era prevista per ieri, tra i prenotati dalle 9 alle 18, la vaccinazione di 200 persone che non sono riuscite ad ottenere la somministrazione della seconda dose di Pfizer o Moderna nella prima serata dell'Open night di mercoledì, quando un migliaio di savonesi si sono presentanti al Palacrociere.

Un afflusso che l'Asl non si aspettava e che ha costretto i medici a vaccinare ben oltre l'orario delle 23

(La Stampa)

Se ne è parlato anche su altri media

La cronaca di giovedì. Sul fronte dell'evoluzione pandemica, sono 13 i nuovi contagi nei Grigioni e 32 in Ticino, dove altri tre pazienti sono stati ricoverati in ospedale. Si dovrà insomma dimostrare o di essere negativi tramite il test, o di essere guariti o di aver ricevuto almeno la prima dose di vaccino. (RSI.ch Informazione)

(ITALPRESS) Il vaccino è già autorizzato per l’uso in persone di età pari o superiore a 18 anni.L’uso del vaccino Moderna nei bambini di età compresa tra 12 e 17 anni sarà lo stesso delle persone di età pari o superiore a 18 anni. (Toscana Media News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr