Michela Murgia sdogana lo schwa, addio desinenza maschile nella lingua italiana?

Michela Murgia sdogana lo schwa, addio desinenza maschile nella lingua italiana?
Today.it INTERNO

"Mi spiace non vi siate accorti che la lingua italiana evolve ogni santo giorno" replica la Baldi, aggiungendo: "Davvero, sarà meno scioccante di quanto credete".

Così, se se si sta parlando di studenti - ragazzi e ragazze - ad esempio diventa studentə.

Ad oggi solo la Murgia - e meno male, aggiunge chi scrive - come ha fatto notare su Twitter la sua collega Chiara Baldi: "Oggi Michela Murgia in un articolo su L'Espresso online usa lo schwa. (Today.it)

Ne parlano anche altri media

Lo sostiene Michela Murgia, oracolo del femminismo, secondo cui dire che “non tutti i bianchi sono razzisti” è un’affermazione che “nega la realtà”. Murgia prende spunto da tre recenti episodi, maneggiandoli con l’accetta di chi deve plasmarli per confermare la propria tesi. (ilGiornale.it)

Il segretario del Pd di stanza su Twitter Enrico Letta cinguetta due volte: «Seid Visin. Ma nonostante le smentite del padre in prima pagina sulla Stampa c’è lei, Michela Murgia. (Tempi.it)

Murgia e l’antirazzismo con la “ə”

Così come da femminista non sopporto di sentire che non tutti gli uomini sono maschilisti, non comincerò questa riflessione dicendo che non tutti i bianchi sono razzisti, perché è una frase che minimizza l’esperienza di chi è discriminato e nega la realtà: dove il razzismo è sistemico e istituzionale, tuttɘ dobbiamo fare i conti col nostro. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr