E’ precipitato nel vuoto sotto gli occhi di due amici a un centinaio di metri dalla vetta del Malinvern

E’ precipitato nel vuoto sotto gli occhi di due amici a un centinaio di metri dalla vetta del Malinvern
La Stampa INTERNO

«La notizia dell’incidente in montagna in cui è morto Meo Dotta ha iniziato a circolare in paese ieri sera (sabato, ndr).

È stata trasferita a Nizza, in Costa Azzurra, la salma di Meo Dotta, il sessantaseienne morto sabato 11 settembre in un incidente sul versante francese della cima del Malinvern (Valle Stura).

Meo Dotta, che lascia la moglie Franca Dogliani, era fra gli animatori della conosciuta pagina Facebook «Lo splendore dei monti e delle valli della provincia di Cuneo»

Sotto shock i due compagni, entrambi del territorio di Bene Vagienna, del quale Dotta era originario anche se da tempo viveva a Narzole (La Stampa)

Su altri giornali

La morte dell’appassionato scalatore ha suscitato grande cordoglio nella sua comunità. Dotta lascia la moglie Franca Dogliani (Cuneodice.it)

La vittima era residente a Narzole e originario di Bene Vagienna. Non sappiamo neppure se era solo o con altri compagni durante la scalata» (http://gazzettadalba.it/)

È di due morti il bilancio in altrettanti incidenti avvenuti sabato a distanza di poche ore, tra Cuneese e la valle d’Aosta. Meo Dotta, aveva 66 anni e viveva a Narzole, vicino a Fossano. (Corriere della Sera)

Incidente in montagna, alpinista cuneese morto sul Malinvern

Era un grande appassionato di montagna ed era a quello che si dedicava, in particolare dopo essere andato in pensione. Da noi era sempre un chiamarlo: "Meo, Meo." (TargatoCn.it)

La Testa di Malinvern si può raggiungere dal vallone di Rio Freddo, in alta Valle Stura. Molti, però, preferiscono la via di ascesa che parte da Isola 2000, stazione sciistica in territorio francese: questa sarebbe stata anche la scelta di Dotta (La Fedeltà)

La salma è stata ricomposta all'ospedale di Nizza, in Costa Azzurra, in attesa del nulla osta per il rientro in Italia. La vittima aveva 66 anni ed era residente a Narzole. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr