Allarme siccità, Legambiente chiede l’ordinanza. Coldiretti: «Siamo stremati»

Allarme siccità, Legambiente chiede l’ordinanza. Coldiretti: «Siamo stremati»
ilmessaggero.it INTERNO

Chiediamo quindi all’amministrazione comunale del capoluogo che si adottino al più presto tutte le misure necessarie ad evitare sprechi di acqua in questa situazione così critica».

A cominciare dal contenere i consumi familiari, fino ad arrivare a misure straordinarie attraverso un decreto legge

Coldiretti parla di «allarme siccità a Frosinone» e «razionamento di acqua che viene sospesa tutti i giorni dalle 12 alle 18 e per l’intera giornata di mercoledì. (ilmessaggero.it)

Su altri media

In linea con questo trend negativo è anche la provincia di Roma, dove attualmente la pressione idrica è stata ridotta nelle condutture di 5 comuni. Per l'acqua potabile al momento le turnazioni riguardano 22 comuni in provincia di Frosinone, mentre altri 18 hanno avuto un abbassamento della pressione interessando complessivamente 21.000 persone. (Sky Tg24 )

Emergenza siccità: Viterbo la provincia del Lazio in maggiore sofferenza. In bilico Castel Sant'Elia, Soriano e Blera. 23/06/2022 - 07:05. . VITERBO - E' la Tuscia la provincia del Lazio in maggiore difficoltà per quanto riguarda l'emergenza siccità. (Viterbo News 24)

Sulla base dei dati forniti da Talete per gli esperti “è ipotizzabile che si verifichino impatti significativi sugli utenti in 14 Comuni rispetto ai 31 totali gestiti, per una popolazione interessata di circa 61.000 abitanti (il 30% dei 213.465 serviti)". (ilmessaggero.it)

Siccità nel Lazio, crisi ai Castelli: pressione idrica ridotta in 5 Comuni

Il razionamento in 5 comuni. La provincia di Roma, quindi, risente della sostanziale e prolungata assenza di precipitazioni. Attualmente infatti ci sono 5 comuni i cui abitanti, nelle ore notturne, devono fare i conti con una ridotta pressione idrica. (RomaToday)

L’informazione, di cui si ignora al momento la fonte, è stata riportata dalle principali testate giornalistiche nazionali. LEGGI Siccità: il Lazio dichiara lo stato di calamità naturale. La grave e diffusa crisi idrica sta colpendo in particolare il quadrante a sud di Roma, al punto che nella giornata odierna è rimbalzata prepotentemente la notizia di un significativo abbassamento della pressione idrica per ben cinque Comuni castellani. (ilmamilio.it - L'informazione dei Castelli romani)

Per quanto riguarda l’acqua potabile, al momento le turnazioni riguardano 22 Comuni in provincia di Frosinone, mentre altri 18 hanno avuto un abbassamento della pressione, interessando complessivamente 21.000 persone. (Corriere Roma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr