Arriva la tassa COVID da 2 a 4 euro: a pagare la messa in sicurezza siamo noi

Ultim'ora News Ultim'ora News (Economia)

I protocolli di sicurezza, quindi, li pagano i clienti e variano dai 2 ai 4 euro per ogni scontrino.

Che i prezzi erano stati ritoccati al rialzo ce ne eravamo resi conto anche noi, ma con la fase 2 alcuni esercenti stanno applicando sullo scontrino quella che è stata chiamata la TASSA COVID, per la messa in sicurezza dei locali.

La notizia riportata su altre testate

Nella maggior parte dei casi, sono state attaccate poche decine di centesimi, ma in centro si arriva a pagare fino a 2 euro per un espresso. A Milano, sono rari i locali in cui il caffè costa ancora 1 euro, come prima della chiusura obbligatoria di marzo. (La Legge per Tutti)

Gli italiani hanno iniziato a tornate nei negozi, dai parrucchieri, dagli estetisti e nei bar. C’è anche una voce a parte sullo scontrino, dove c’è scritto che si tratta di spese di sanificazione e messa in sicurezza. (Centro Meteo italiano)

Il Codacons denuncia aumenti medi del 25% per taglio capelli o messa in piega. Tassa di sanificazione. La prassi della tassa Covid è riscontrata e denunciata anche dall’Unione nazionale consumatori. (il Fatto Nisseno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.