Corleone, torna in carcere il nipote di Provenzano. Grazie alle denunce delle vittime del pizzo

Carmelo Gariffo era il "corriere" dei pacchi e dei messaggi del boss latitante. Scontata la pena, è stato raggiunto da un nuovo ordine di custodia insieme a 11 persone. Nelle intercettazioni, due proprietari terrieri chiedono di assassinare un partente ... Fonte: Il Fatto Quotidiano Il Fatto Quotidiano
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....