TS - Nuovo stadio, tutto fermo con la possibile cessione di Suning. E per Zhang c'è un'aggravante

TS - Nuovo stadio, tutto fermo con la possibile cessione di Suning. E per Zhang c'è un'aggravante
Fcinternews.it SPORT

"La frenata decisiva è arrivata a causa del probabile cambio di proprietà dell’Inter - sottolinea Tuttosport proprio nel giorno del derby -.

Tra rinvii del Comune in attesa delle nuove elezioni primaverili e le questioni intricate relative alle due proprietà di Milan e Inter, la questione nuovo stadio resta aperta e non si scorge ancora la data del possibile inizio dei lavori.

Sul versante interista non convinceva il legame con le Cayman del fondo LionRock Capital, che detiene il 31% delle quote nerazzurre. (Fcinternews.it)

Su altri media

Difficile capire se quelle frasi siano il definitivo addio della società cinese ma il Corriere dello Sport prova a fare il punto della situazione. Trattativa di cessione - Non è certo un mistero che Suning stia trattando da tempo con Bc Partners, ma la distanza tra domanda e offerta è di circa 200 milioni di euro. (TUTTO mercato WEB)

In un periodo controverso per l'Inter a livello di proprietà Suning pubblica i dati finanziari sul periodo fra la fine del 2020 e l'inizio del 2021. (Fcinternews.it)

TS – Inter, il disimpegno di Suning allunga la vita di San Siro

Tra dubbi e realtà. Il possibile cambio di proprietà dell'Inter ha rallentato lo sviluppo della pratica per l'abbattimento di San Siro e la costruzione del nuovo stadio. Se tutto fosse filato liscio, non sarebbe stato lontano l’inizio dei lavori del nuovo stadio di Inter e Milan, con l’obiettivo di tagliare il nastro nel 2024. (fcinter1908)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr