Licenziamenti, Orlando: attendiamo confronto tra parti

Licenziamenti, Orlando: attendiamo confronto tra parti
QuiFinanza INTERNO

Lo ha detto il ministro del Lavoro, Andrea Orlando intervistato da Massimo Giannini sul sito de La Stampa.

Il Ministro condivide le preoccupazioni legate all’autunno con particolare riferimento a possibili tensioni sociali dovute ai licenziamenti.

“Credo che nella valutazione di Bonomi ci siano note di eccessivo ottimismo”, ha detto Orlando sottolineando che “ci sono ancora settori che soffrono e che soffrirann”

Nei giorni scorsi il Presidente di Confindustria Bonomi ha detto di non temere una catena di licenziamenti causati dalla crisi del Covid. (QuiFinanza)

La notizia riportata su altri media

Le ipotesi di Confindustria sulle assunzioni sembrano ottimistiche al ministro, "ma spero abbia ragione - aggiunge Orlando -. Sul blocco dei licenziamenti, un tema «che riguarda la vita di centinaia di migliaia di persone, non si deve prestare il fianco a tatticismi politici", continua Orlando. (Gazzetta del Sud)

Il ministro del Lavoro Andrea Orlando torna sullo scontro di cui è stato protagonista all’interno della maggioranza e avverte Salvini: «Non bisogna fare tattica politica sulla vita delle persone». Nell’intervistadel direttore de La Stampa, Massimo Giannini, per la trasmissione “30 minuti al Massimo” (la versione integrale su lastampa. (La Stampa)

Per far funzionare strumenti di sostegno a chi ha perso momentaneamente il lavoro “il rapporto tra le parti sociali è assolutamente fondamentale – ha chiarito Orlando. “C’è una coalizione ampia e si tratta di tenere insieme posizioni tra loro diverse – ha precisato Orlando -. (QuiFinanza)

Orlando: “Sui licenziamenti pronto a ragionare sulla selettività”

"Guardiamo a quello che va fatto, il programma del governo Draghi è legato al Recovery e si basa su misure che ben si adattano agli obiettivi di un partito progressista", ha sottolineato il ministro dem. (AGI - Agenzia Italia)

Vedremo quali poter essere gli strumenti, anche in collaborazione con le casse professional, per dare garanzie a chi ora non ne ha Su lavoro professionale e autonomo, ha proseguito, «non arriveremo con uno strumento di cassa integrazione. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr